sabato, dicembre 15, 2018 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


TAPIRO CdR: du iu spic milanes?Ave Romanari, il Tapiro si sente sempre più internazionale. Sarà che viaggia spesso. Sarà che siamo a circa 90 giorni dall’inaugurazione di sto benedetto EXPO 2015.

Non nascondo che comunque, per noi Milanesi che viviamo praticamente in auto, si prospetta una bella rottura di balle a causa del traffico, ma tant’è… Se serve all’economia come dicono…
I lavori che si vedono dall’autostrada procedono speditamente e lasciano intravedere alcuni padiglioni d’interessante architettura.
Insomma… ci siamo… o quasi.
Continua >>

La famiglia RenziAve Romanari, viviamo strani giorni: confusi, violenti e cupi. La banalità del male vista a Parigi è disarmante. Quasi ridicola. Eppure tremendamente reale.
Le oscure manovre geo-politiche sono molteplici e disegnano uno scenario, appunto, confuso, violento e cupo.
Insomma c’è paura ed incertezza. Ma, state pure tranquilli, non nel nostro Bel Paese: qua le cose vanno come sono sempre andate.
Ed ora vi racconto una storiella. Il Babbo Tiziano del nostro Premier, Matteo Renzi, in 30 anni di attività imprenditoriale ha dato vita ad una decina di società. In tutte queste ha sempre utilizzato contratti atipici, pur avendo fatturati di tutto rispetto. Nulla di strano fin qui, tranne nell’eccezione dell’assunzione a tempo indeterminato del figliolo Matteo giusto alla vigilia dell’elezione a Presidente della Provincia di Firenze. Continua >>

l'archistar FuFFaXAve Romanari, usciamo dalle nostre vicende pallonare e guardiamoci un po’ in giro. Non tira una bella aria. Ormai da tempo… Troppo.

In questi giorni, per di più, piove che Iddio la manda. Tutta colpe delle nuvole.

Tra tutte le nuvole, però, ce n’è una che, pur non stando in cielo, sta per rovesciare una bella pioggia. Non acqua, ma denaro. Tutto questo a Roma.

“Una gara vinta senza neanche volerci partecipare” disse l’architetto Massimiliano Fuksas.

Un progetto che, secondo il Sindaco dell’epoca Walter Veltroni, doveva realizzarsi in tre anni, portando una vera rivoluzione per quanto riguarda il turismo congressuale della Capitale. Continua >>

fuori i secondiAve Romani, arièccoce a raccogliere i cocci.
Quello Stadio per noi è tabù.
Lo è anche quando, come ieri sera, riusciamo ad esprimere una superiorità di gioco.
Complimenti alla squadra per come ha giocato e per come, fino ad umano limite, ha saputo reagire.
Magra e triste consolazione per chi meriterebbe di più.
Ma di più in Italia, con questa Rubbe e con questo campionato, non si può ottenere.
Il Capitano non ha ragione: è RAGIONE allo stato puro.
Neanche commento le parole di Marotta.
Pensasse a Lotito e a mirare la tazza del cesso. Continua >>