lunedì, luglio 22, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Guarda il tabellino Leggi le interviste dei protagonisti Leggi il nostro commento alla partita Guarda le foto della partita
TABELLINO INTERVISTE COMMENTO FOTO

Non c’è niente da fare, non fai in tempo a trovare qualcosa di positivo che gli errori della scorsa stagione si palesano nuovamente. Giocatori e tecnico non dimostrano di aver imparato qualcosa e di saper cancellare il passato.

Garcia cambia sei titolari e le conseguenze si vedono benissimo per tutto il primo tempo. Difesa imbarazzante che fa acqua da tutte le parti, attacco poco incisivo, fatta eccezione per le accelerazioni di Salah, e centrocampo quasi inesistente.

Maicon non può giocare in queste condizioni, Iturbe già ha grosse difficoltà se poi lo si mette all’inizio in una partita in casa con gli avversari schierati è come mandarlo addosso ad un muro a cento all’ora. Ma poi perché togliere i giocatori più in forma?

Con Digne e Florenzi abbiamo visto un’altra Roma e lasciarli in panchina contemporaneamente è al limite della follia. Questo è il momento di spingere non di fare passi falsi. La partita più importate è sempre quella che si gioca non quella che verrà.

Sarà un campionato tirato ed è per questo che ogni punto perso peserà come un macigno al momento della conta. La Roma non è la squadra più forte, i sopravvalutati sono tanti, ma con un minimo di organizzazione in più potrebbe lottare per lo scudetto.

Stiamo sempre ad inseguire, gli altri anni la Juve, che presto ci ritroveremo a fianco, e quest’anno l’Inter. Non si sa se i nerazzurri dureranno, ma quello che è chiaro è che davanti proprio non ci riusciamo a stare.

petra@corederoma.it