domenica, Gennaio 19, 2020 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Guarda il tabellino Leggi le interviste dei protagonisti Leggi il nostro commento alla partita Guarda le foto della partita
TABELLINO INTERVISTE COMMENTO FOTO

Si fanno rivedere i fantasmi del passato. Una Roma rimontata e colabrodo in difesa, insomma stile ultimo periodo di Garcia. La poca determinazione mostrata per lunghi tratti della partita ha lasciato tutti di stucco, perché si pensava ormai di aver intrapreso un altro cammino.

Invece, nonostante la sconfitta del Napoli il giorno prima, i giallorossi scendono in campo mosci. Il doppio vantaggio, più frutto del caso che di una vera voglia, paradossalmente ha peggiorato la situazione, spegnendo l’ultimo led di grinta.

In balia degli avversasi, con D’Alessandro simil CR7 e Borriello degno del miglior Higuain. Sonni profondi in difesa, lasciata sola da un centrocampo inesistente.

Le scelte del mister hanno lasciato perplessi e la prestazione dei calciatori ancora di più. È mai possibile che, non appena si apre qualche spiraglio per attaccare il secondo posto, ci si annulli da soli?

Meno male che, poi, è entrata un po’ di luce, perché il buio creato da Dzeko & Co. era diventato davvero pesto. Gol del pareggio e palla decisiva offerta al bosniaco per portarsi in vantaggio. L’attaccante, naturalmente, fa la cosa che attualmente gli riesce meglio: sbaglia.

Come si può andare in conferenza e togliere meriti a chi ti ha fatto prendere un punto? Se non entrava il capitano, chi avrebbe avuto la forza di pareggiare? Nessuno, glielo dico io, mister. La facevo più furbo, in realtà si è dimostrato più rosicone.