lunedì, Gennaio 27, 2020 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Guarda il tabellino Leggi le interviste dei protagonisti Leggi il nostro commento alla partita Guarda le foto della partita
TABELLINO INTERVISTE COMMENTO FOTO

Ci siamo, il passo è stato fatto e ora viaggiamo nel vuoto, prossimi allo sfracellamento a terra. È solo una questione di tempo e il botto sarà enorme.

Al peggio, in questa stagione, non c’è mai fine. I viola dopo la coppa Italia ci buttano fuori anche dall’Europa League, e ancora una volta senza prendere gol all’Olimpico.

Bisogna dire che la Fiorentina non deve neanche sforzarsi più di tanto, in venti minuti si ritrova la qualificazione in tasca senza nemmeno sudare, fa tutto la Roma.

Un film dell’orrore iniziato dall’errore di Holebas, un fallo da rigore che non sta né  in cielo né  in terrà. Sono gli interventi senza senso, che in una partita così importante diventano macigni da digerire. Infatti non ci sarà digestione, anzi.

Skorupski ci mette il carico inventandosi un assit a palmo di mano per Alonso. Il delitto è perfetto, manca solo lo scempio del cadavere che arriva poco dopo con Basanta libero di colpire nel cuore dell’area giallorossa e chiudere la pratica.

Ventuno minuti e tutto finito, nemmeno la possibilità di provarci fino in fondo, nemmeno regalare una piccola speranza ai poveri illusi che ancora ci credevano.

Adesso nel vuoto si è in balia del vento e credo che deciderà lui il nostro destino. Questa squadra non ha la forza di imporsi ormai. A undici giornate dalla fine si è costretti ad assistere inermi a quello che ci succede intorno.

Si si il secondo posto è importante ma dopo tutto questo schifo non sarebbe che un brodino caldo, pronti a berlo ben volentieri ma probabilmente non ne sentiremo nemmeno l’odore.

petra@corederoma.it