domenica, Ottobre 17, 2021 Anno XXI


Guarda il tabellino Leggi le interviste dei protagonisti Leggi il nostro commento alla partita Guarda le foto della partita
TABELLINO INTERVISTE COMMENTO FOTO

GARCIA IN CONFERENZA STAMPA

“Per me stasera era una parodia del calcio. Ero d’accordo anche di fermare la partita sul 2-1 per noi e di rigiocarla. Non è stato calcio è stato solo il fatto di cercare di spingere in avanti la palla meglio dell’avversario. Non posso rimproverare nulla ai ragazzi l’unica cosa positiva è che non ci sono stati infortuni”.

Avete provato a chiedere a Rocchi di sospendere la partita?
Sì, la palla non poteva rimbalzare nella gran parte delle zone del campo. Lo avete visto tutti.

Come arrivano i giocatori alla sfida con il Barcellona?
Abbiamo tre giorni ancora, vediamo. E’ chiaro che questo tipo di campo stanca di più i ragazzi.

GARCIA A MEDIASET

Hai cantato la Marsigliese…
E’ stata una bella cosa suonare in tutti gli stadi d’Italia questo inno francese. Non c’è niente da dire su questa partita, perché non era calcio. Non si poteva giocare, bisognava fermare la partita subito. Era pallanuoto con i piedi. Unica cosa positiva che non ci sono infortuni. Era una lotteria, si è giocato a chi spingeva meglio la palla avanti.

Il mister lascia subito la zona stampa per evitare ulteriori polemiche.

GARCIA A SKY

Cosa ci dice?
Non posso rispondere su domande di calcio. E’ stata una parodia del calcio. Non è una cosa che mi piace, era a chi spingeva la palla meglio in avanti, come una lotteria. Alla fine è uscito pareggio.

Avete provate a convincere l’arbitro?
Si, è stata una sua decisione. Importante nessun infortunio.

GARCIA A RADIO RAI

Ci fa una sintesi della partita
Non c’è niente da dire, non c’era calcio questa sera, era una parodia del calcio era a chi spingeva un po’ di più la palla in avanti. L’unica cosa positiva è che non ci sono stati infortunati perché su un campo così è anche pericoloso per i giocatori. Non mi sento di parlare di calcio perché non ne ho visto in questa serata.

GARCIA A ROMA TV

Analisi sulla partita?
E’ stata una parodia del calcio, a chi spingeva la palla in avanti meglio degli altri. E’ stata una lotteria. Non posso rispondere su domande di calcio perché non c’è stato calcio stasera.

Sensazioni sull’inno francese prima della partita?
L’unica cosa bella di stasera, ringrazio il calcio italiano per il messaggio di solidarietà prima di ogni gara, è anche un messaggio che mandiamo sul fatto di essere tutti uniti.

Come stanno i ragazzi francesi?
Stanno bene, adesso dobbiamo vivere tutti normalmente è l’unica risposta che possiamo dare.

MAICON A MEDIASET

Avete fatto una partita poco intelligente su questo campo…
Sicuramente questo campo favorisce abbastanza il Bologna, è difficile fare il nostro gioco, ma anche così dovevamo far bene. E’ difficile giocare su un campo come questo, abbiamo lottato, ma su un campo così l’importante è aver fatto un punto.

Molti errori in difesa…
Noi cerchiamo ogni giorno di lavorare bene e di non prendere gol, ma il calcio è questo, le altre squadre cercano di complicarti la vita. Per quanto possibile abbiamo fatto il nostro gioco.

Cosa vi lascia questa partita?
La Champions è una competizione completamente diversa, dobbiamo girare le chiavi. Sarà un’altra gara, un altro ambiente, speriamo di far bene.

Come stai fisicamente?
Sto bene, mi sento bene. Sicuramente un terreno così non mi aiuta, ho cercato di dare il meglio, spero di esserci riusciti. L’importante è che mi sento bene e riesco a dare il massimo per la squadra.

Tante persone allo stadio…
E’ stato bello così, la gente ha dato un messaggio importante, non possiamo smettere di vivere, sennò diamo retta a loro. Dobbiamo proseguire con la nostra vita, dimostrazione bellissima della gente prima della gara.

MAICON A SKY

Si è giocato in un freezer, in un frigorifero, forse avete dovuto togliere i vostri abiti più tecnici e mettere la calottina da pallanuotista…
Sicuramente non aiuta il nostro gioco che è completamente diverso di quello che abbiamo fatto oggi, però anche così dobbiamo arrampicarci, abbiamo cercato di farlo. Però comunque un punto lo portiamo a casa.

È mancata la gestione del vantaggio nel finale?
Non ho visto gli ultimi 20’ di partita, però dopo dobbiamo analizzare anche quello. Sicuramente oggi era importante vincere. Era un campo difficile, il Bologna dopo aver cambiato allenatore sta facendo un altro campionato. Però noi abbiamo cercato di fare il nostro risultato, comunque un punto non è niente male.

Ti aspettavi che oggi Destro facesse questa partita di grande orgoglio?
Sappiamo della qualità di Mattia, è un grande giocatore e oggi lo ha dimostrato ancora una volta. Complimenti a lui, ma noi dobbiamo seguire la nostra strada. C’è già una partita importante martedì, dobbiamo prepararla bene.

Questa è un’occasione persa?
No, vediamo gli altri risultati. Però sicuramente oggi una vittoria qui sarebbe stata più importante di un pareggio.

Era giusto giocare la partita viste le condizioni del campo?
Mah, quello che deve decidere è l’arbitro. Noi siamo qua per fare il nostro lavoro, lui alla fine ha deciso di giocare e noi siamo scesi in campo a fare il nostro lavoro.

MAICON A ROMA TV

Una carriera con tante partite in condizioni di campo difficile. Te la ricordi una così?
Così no, ne ho giocata una con la neve ma si poteva giocare. Oggi no, e un campo brutto così è la prima volta che mi capita in Italia.

Che cosa è cambiato nell’atteggiamento tra il primo e il secondo tempo?
Non ci aspettavamo un campo così, abbiamo cercato di adattarci al meglio ma al primo tempo non ci siamo riusciti. Meglio nel secondo tempo peccato non essere riusciti ad ottenere il risultato che volevamo.

Perché nel secondo tempo atteggiamento diverso?
Non vedo così tanto diverso, il gioco era palla lunga e sperare con Dzeko che teneva palla. Non è una scusa, questo pareggio non è buono perché volevamo vincere.

Risultato giusto per quello visto in campo?
Per quello che abbiamo fatto in campo il risultato è giusto, ma non è stato il nostro solito gioco per colpa del campo. Questo punto però alla fine del campionato farà la differenza

MAICON IN ZONA MISTA

Ti aspettavi questo Bologna?
Nelle ultime partite hanno fatto bene, hanno vinto a Verona giocando un grande calcio. Quindi il Bologna me lo aspettavo così, ma non il campo. Abbiamo cercato di adattarci al terreno, ma non ci siamo riusciti al massimo. Secondo me questo è un punto che farà la differenza alla fine.

Era giusto giocare?
E’ una decisione che deve prendere l’arbitro. Noi stiamo qua per fare il nostro lavoro, lui ha deciso di giocare. Alla fine lui ha deciso così, e noi siamo scesi in campo per fare il nostro che è giocare.

Adesso la Champions League…
Ora dovremo girare le chiavi perché è un’altra competizione, un’altra atmosfera. Prepariamola bene perché martedì sarà durissima.

Destro?
Sappiamo le sue qualità, Mattia è un grandissimo giocatore che ha segnato tanti gol con noi, ci ha dato una grandissima mano. Non ci sono dubbi sulle sue qualità. Poi il gol dell’ex non ce lo aspettiamo mai perché vogliamo sempre vincere. Ma complimenti a lui perché ha giocato una grande partita.

Rocchi?
Non parlo mai delle decisioni arbitrali. C’è il diritto di sbagliare, ma si può fare meglio. Però il campo non ha per niente aiutato la nostra squadra, il nostro gioco non è questo. Non è una scusa, infatti abbiamo cercato di adattarci a questo terreno, ma alla fine questo è un punto che è venuto bene.

Problema di approccio?
No, non è mai questione di approccio. L’abbiamo preparata bene, ma non ci aspettavamo un terreno così. E’ andata così, ora dovremo pensare avanti. Già martedì c’è una partita di Champions importante, noi dobbiamo continuare su questa strada.

(da pagineromaniste.com)