lunedì, settembre 23, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Guarda il tabellino Leggi le interviste dei protagonisti Leggi il nostro commento alla partita Guarda le foto della partita
TABELLINO INTERVISTE COMMENTO FOTO

GARCIA A MEDIASET

Serviva una vittoria e dopo un’ora non facile è arrivata…
Sapevamo che l’Empoli era una squadra da non sottovalutare. Il cambio di modulo ci ha fatto bene, nel secondo tempo siamo stati padroni del campo e abbiamo sfruttato le occasioni. Sono contento per le reti su calcio piazzato, peccato per il gol preso.

Castan è andato bene stasera
Era importante per lui tornare in campo, conto su di lui e su Ruediger. Senza Keita serviva De Rossi a centrocampo.

Il gol preso?
Non ho rivisto il loro gol ma credo che dovevamo uscire sul tiratore. Dobbiamo continuare a spingere ed andare avanti e non gestire la palla sui 20 metri.

Qualcosa da cambiare?
Siamo stati forse troppe volte in fuorigioco, bene gli attacchi rapidi. Nel primo tempo abbiamo perso un po’ con il palleggio a centrocampo ma loro erano di più.

Lo scudetto?
La favorita sarà chi andrà in fondo. Stasera siamo secondi ed era il nostro obiettivo. Siamo alla terza vittoria di fila e ora ci possiamo concentrare sulla Champions. Andremo a Leverkusen per vincere.

L’aspetto mentale è da migliorare?
Ho perso la voce gli ultimi 5 minuti per motivare i giocatori. Ci sono giocatori importanti sul campo che fanno i leader. Con Castan in campo ne abbiamo uno in più. Non dobbiamo mai mollare, abbiamo tempo per riposare ma dopo il triplice fischio.

Dzeko e Maicon?
Ho fatto una scelta stasera: Torosidis ha fatto bene a Borisov e contro il Palermo. Maicon ha lavorato bene durante la settimana. Ritrovarlo bene è importante per noi. Ritroveremo Edin e Rudiger. Dzeko non è al 100% ma manca poco e in vista di martedì è una cosa buona.

GARCIA A SKY SPORT

E’ giusto celebrare la Roma che viene da tre partite consecutive. Giusto però ricordare che ci sono due tipi di Roma: una formidabile a campo aperta e una in difficoltà nelle difese schierate
Il gioco del primo tempo dipende dal modo di giocare dell’Empoli, che ha pressato alto. Noi abbiamo giocato sfruttando lo spazio alle spalle della difesa ma non siamo riusciti a fare gol nel primo tempo. Dopo abbiamo cambiato il modulo di gioco per avere più giocatori a centrocampo e in quel momento ci siamo messi bene e abbiamo segnato due gol su calci piazzati, dove ad inizio stagione potevamo fare qualcosa di meglio. L’obiettivo comunque era essere secondi in classifica questa sera, tre vittorie di fila ti fanno fare un balzo in classifica e ora possiamo vedere giocare gli altri.

La prestazione di Castan: è recuperato?
Il simbolo della partita era il fatto che si era fermato contro l’Empoli e ora è tornato contro l’Empoli: il guerriero è tornato. Deve trovare ancora del ritmo. Vorrei ricordare che c’è anche Ruediger che ci darà una mano e manca ancora Keita, ci serve perché è il regista del ruolo e ci serve anche De Rossi, anche a centrocampo come abbiamo visto oggi.

Avere un Pjanic così può aiutare a vincere lo scudetto?
Ti fanno vincere le partite e solo così puoi lottare fino in fondo a questo primo tempo. L’obiettivo era essere secondi stasera e lo siamo. I calci di punizione possono essere importanti e abbiamo lavorato tanto su questo. La rete di De Rossi, che oggi giocava la 500esima… poi certo, il piede di Miralem è un bene per noi.

GARCIA A ROMA TV

Una Roma che ha cambiato tatticamente nella ripresa, era quasi un 4-3-3.
Più un 4-3-1-2, avevo messo Iago trequartista e abbiamo avuto la regia e la sicurezza di Daniele De Rossi. Un cambio che la squadra ha preso bene, siamo stati più efficaci, sapendo anche l’Empoli aveva superiorità a centrocampo, cosa che ci ha dato fastidio.

La differenza tra primo e secondo tempo. Empoli più organizzato o è mancato qualcosa?
E’ mancata l’efficacia, soprattutto, con Gervinho e Salah abbiamo avuto delle occasioni per andare in vantaggio. Non abbiamo sofferto molto ma l’Empoli è una squadra tosta, non è un caso che abbiano vinto con il Sassuolo, che era imbattuto, e che abbiano pareggiato con il Napoli. Loro giocano sempre alti, pressano e giocano alla perfezione ma ci avrebbero lasciato tanto spazio dietro alla difesa. Nel primo tempo Salah e Gervinho non l’hanno sfruttato, in occasione del terzo gol si.

Quando si dice che alla sua Roma serve un equilibrio per prendere meno gol è d’accordo?
Questo equiilibrio è da trovare. Peccato per il gol preso, speriamo di tenerci la possibilità di restare imbattuti per martedì. Ma non voglio dare limiti alla squadra, come ho già detto firmerei con il sangue per vincere tutte le partite per 4-2. Il fatto di trovare un equilibrio non ci deve far perdere di vista il fatto di dover attaccare e segnare dei gol. Per vincere bisogna anche e soprattutto segnare.

La qualità dei giocatori della Roma sta facendo la differenza, in particolare quella di Pjanic, un giocatore che ha sempre difeso.
Lo so, ho lottato tanto per tenerlo a Roma. E’ uno dei singoli che ha le capacità di sbloccare la partita. Non solo sulle punizioni. Quella di stasera è bellissima, ma mi è piaciuto anche il gol su corner di De Rossi, avevamo lavorato sui corner visto che ne abbiamo avuti tanti e ne abbiamo sfruttati poco. Questo vuol dire che abbiamo studiato bene la partita, sapevamo che avevano preso 5 gol di testa e che sui calci piazzati potevamo fare la differenza. Ed è andata così.

Come sta Dzeko? Se non si fosse sbloccata la partita sarebbe entrato?
E’ vicino alla guarigione, ma ovviamente ha fatto solo 2 allenamenti con la squadra. Il primo era così così, nel secondo era più fiducioso. Ma l’ho risparmiato, martedì c’è una partita importante e dopo ne arriveranno di altre importanti. Sarà protagonista nelle 6 partite che arriveranno, sia se giocherà dall’inizio o se partirà dalla panchina. Devo confessare che il gol subito mi ha fatto forse cambiare idea sull’ultima sostituzione. E questo non mi piace, i giocatori lo devono capire. Sul 3-0 potevo fare ci che volevo, mentre sul 3-1, addormentati come eravamo, ho preferito assicurarmi con l’ingresso di Vainqueur, perchè Florenzi era davvero ‘cotto’.

GARCIA IN CONFERENZA STAMPA

Vittoria importantissima, ma ci sono cose da rivedere: il primo tempo così così e la squadra che si è addormentata nel finale. Quanto manca per cancellare queste due spine?

Manca il fatto di non prendere gol, anche con un divario importante. Non bisogna aspettare che il mister si lamenti dalla panchina, ma arrabbiarsi in campo, come hanno fatto stasera De Rossi e Castan. C’è da migliorare ma l’obiettivo era vincere e soprattutto essere al secondo posto stasera. Tante cose positive, come l’utilizzo di due moduli. Dal 40’ ci siamo trovati meglio, se Gervinho e Salah avrebbero segnato sarebbe cambiato il giudizio sul primo tempo. Non bisognava sottovalutare l’Empoli, che non ha fatto risultati per caso. E’ una squadra che gioca e pressa, era complicato fare uscire la palla ma abbiamo rischiato. L’obiettivo all’inizio era sfruttare lo spazio alle spalle della difesa e le occasioni sono arrivate tutte così. Altra cosa positiva i gol arrivati su calci piazzati, ma penso più al corner segnato da Daniele visto che Pjanic ha quel colpo nei suoi piedi. Avevamo avuto troppi corner non sfruttati da inizio stagione. Avevamo fatto una buona preparazione sull’avversario, sapevamo che era possibile segnare su calcio piazzato con loro e lo abbiamo fatto.

DE ROSSI A MEDIASET

500 presenze e vittoria…
Abbiamo vinto e siamo contenti. Era importante, non potevamo sfruttare l’occasione degli scontri diretti. Sono contento, soprattutto perché abbiamo vinto.

Avete faticato contro l’Empoli…
Contro loro sarà sempre complicato. Sono organizzati e hanno giocatori bravi, faticheranno tutti.

Importante non faticare a Leverkusen…
Faremo fatica anche a Leverkusen, sono forti, ci giocheremo la qualificazione contro di loro.

La Curva Sud?
Peccato per il gol sotto la curva vuota, il più bel regalo per le 500 presenze sarebbe la risoluzione di questo problema.

DE ROSSI A SKY SPORT

500 presenze e poi anche il gol: serata perfetta?
Sì, quando si vince è sempre perfetto. Se faccio gol, cosa che non mi capita spesso, sono ancora più felice, è innegabile

Siete migliorati sulle palle inattive?
A volte sono anche casualità. Contro la Sampdoria avevamo fatto una partita stupenda ma eravamo stati carenti da quel punto di vista. Curioso che abbiamo segnato oggi che giocavamo con i 7 nani, tutti giocatori bassi

Il gol di Pjanic, sulla sua ‘mattonella’ preferita.
Vi assicuro che è pericoloso anche in altri stadi e altre posizioni. Le punizioni sono la ciliegina, sta diventando un giocatore sempre più costante e importante. Teniamocelo stretto e coccoliamolo anche un pochino che è un giocatore importante

Che serata è stata per Castan?
Noi non sappiamo molto prima chi gioca. Quando l’ho saputo ero felice, è un ragazzo bravo e serio. Ci ho parlato prima di Roma-Juve e accettò con una grande umiltà il fatto di non essere ancora il Castan che conoscevamo, un giocatore insuperabile. Anche giocando queste partite ritornerà a essere quel giocatore

CASTAN A SKY SPORT

Emozioni e sensazioni per il ritorno in campo?
E’ stata una serata molto bella per me. Dopo tanti momenti difficili è arrivata una gioia, cioè giocare all’Olimpico e vincere. Sono molto felice, la mia fiducia oggi è aumentata moltissimo. C’era bisogno di una partita così per me

Mancavi da più di 500 giorni all’Olimpico
Sì, li sentivo, veramente i tifosi mi hanno aiutato tantissimo e non lo dimenticherò mai. Ora voglio essere io a dare una gioia a loro e renderli felici, li voglio vedere sempre felici e aiutare la squadra a portare dei titoli qui a Roma.

A che livello è questa squadra?
Sappiamo che la Roma ha una rosa molto forte. Quello che ho visto in campo è che abbiamo una qualità molto grande, ma dobbiamo lavorare di più per non prendere tanti gol, molte volte sembra chiusa una partita e subiamo una rete. Dobbiamo essere concentrati 90 minuti per vincere il campionato. Comunque sono fiducioso, lavoriamo tanto e poi vediamo cosa possiamo fare

Oggi ha funzionato quasi tutto a parte un po’ di sofferenza sul pressing dell’Empoli
Sapevamo che l’Empoli veniva sempre con questo pressing ma abbiamo sofferto il giusto e siamo riusciti a non prendere gol nel primo tempo ed era fondamentale. Poi abbiamo segnato grazie alla qualità dei nostri giocatori. Voglio fare i complimenti a De Rossi per la partita che ha fatto. Oggi quando ha saputo che avrei giocato mi ha mandato un messaggio con scritto: ‘Andiamo, andiamo per vincere’. sono molto contento di stare insieme a De Rossi in un giorno così speciale per lui che merita questa 500esima partita. Per Pjanic invece è diventato praticamente un rigore ogni calcio di punizione

Eh ma quella palla se non la prende De Rossi la prende Castan…
C’era un difensore in mezzo, però io sono contento oggi che sono tornato a fare delle scivolate che per me valgono più di un gol

Eri nuovamente tu a guidare la difesa
Non dico che sono io a guidare, è tutta la squadra che deve difendere. Ho fatto i complimenti a Manolas perché ha fatto una bellissima gara e sono stato molto contento di dargli una mano oggi

Visto che siete secondi e la Roma ha fatto vedere di poter fare grandi cose…può sognare lo scudetto?
Sì lo può sognare, però per vincerlo devi lavorare. Mettiamo i piedi a terra e lavoriamo, con umiltà possiamo fare tutto e ci sono ancora molte gare da giocare.

CASTAN A ROMA TV

La tua prestazione? 13 mesi dopo ritorni all’Olimpico.
E’ stato un periodo davvero lungo, ho sofferto ma sono felice, sapevo che sarebbe arrivata la gioia un giorno e piano piano stanno arrivando. Sono più contento però per i 3 punti e di salire in classifica, la Roma merita di stare in alto e di lottare sempre per i primi posti. Sono guarito del tutto, mi manca solo il campo. Devo avere pazienza, ma so quello che posso dare se sono al 100%. Il mister e la società si fidano di me e li ringrazio per la tranquillità che mi danno. Sto migliorando sempre, oggi ho giocato meglio di Verona secondo me e questo mi da fiducia.

L’Empoli ha dimostrato di essere una squadra molto organizzata
Sapevamo che avrebbero fatto molto pressing, complimenti a loro che non hanno mai smesso di giocare, anche sul 3-0. Il primo tempo è stato difficile, l’importante è non stato subire gol prima di segnare, questo ha dato più tranquillità ai nostri attaccanti Ma dobbiamo migliorare in difesa e non prendere gol come quello di oggi, che magari possono metterci in difficoltà

Hai sentito di più questa partita?
Ero sereno, davvero. Quando il mister mi ha annunciato che giocavo ero contento, ero in camera con Emerson e abbiamo festeggiato. Sono contento, penso di aver aiutato la squadra a vincere oggi.

De Rossi ti ha tolto il gol del 2-0 visto che avresti preso tu il pallone se non ci arrivava, ti sei un po’ arrabbiato con lui?
Assolutamente no, non potrei mai. E poi c’era un difensore tra noi due che poteva arrivare sul pallone. E’ un onore giocare con un campione come Daniele, tatticamente è un giocatore perfetto. Complimenti a lui.

DIGNE A ROMA TV

Partita difficile, poi Pjanic ha risolto tutto
Il primo tempo è stato difficile, il secondo tempo molto bene con 3 gol. Abbiamo bisogno di vincere, anche per martedì

La Roma ha spinto tanto a sinistra
Non avevamo preparato la partita per giocare di più a sinistra, bene per me però. Buona l’intesa con Iago

Come ti sei ambientato?
E’ una cosa fantastica, un’occasione buona per me giocare con la Roma”

Vincere oggi importante per la Champions
“Una partita molto difficile e importante, abbiamo bisogno di vincere e basta.

(da laroma24.it)