giovedì, Luglio 16, 2020 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Guarda il tabellino Leggi le interviste dei protagonisti Leggi il nostro commento alla partita Guarda le foto della partita
TABELLINO INTERVISTE COMMENTO FOTO

ZEMAN A ROMA CHANNEL

La disamina sulla partita, qualche errore di troppo negli appoggi
“Non è colpa del campo, oggi la squadra non ha fatto al meglio, ma la prima mezzora molto bene tranne i gol che ci mancano sempre. Poi si è fatta sentire la stanchezza. Oggi il centrocampo non è riuscito a lavorare insieme come di solito”

Su De Rossi
“Ci sono previsioni, finchè non si sa cosa è non mi pronuncio”

La Roma ha creato anche nel finale, Bradley e Florenzi hanno corso tantissimo
“Bradley di più, ma il centrocampo non è riuscito a costruire delle giocate. Poi ha avuto occasioni Piris che è l’uomo a cui ci affidiamo per risolvere le partite…”

Ora la coppa, andata a febbraio, ritorno ad aprile
“Noi giochiamo sempre di sera, vuol dire che siamo appetibili per la televisione, siamo contenti di essere tanto richiesti”

ZEMAN IN CONFERENZA STAMPA

Tante occasioni fallite e tanta stanchezza oggi
“Prima mezzora molto bene ma potevamo costruire un pò di più e spingere in rete, poi abbiam preso gol anche se eravamo 5 contro Guarin, abbiamo pagato questa distrazione. Secondo tempo si è fatta sentire troppo la fatica di Firenze. Le occasioni fallite? Fa parte del nostro repertorio”

Su cosa deve lavorare la Roma?
“Deve abituarsi a fare certe giocate, oggi la classifica non è quella che vorremmo, ma sul piano de lgioco a parte Torino non ci ha messo sotto nessuno. Abbiamo fatto spesso qualche errore. Oggi mancava Pjanic e qualcosa in costruzione è mancato”

Se la Roma vince le prossime partite tutte vince lo scudetto, ma la Roma si sta rassegnando ad un campionato anonimo
“Si parla di progetto, sono arrivati 14 giocatori nuovi, di cui 8 giocano, poche squadre hanno cambiato così tanto e si sono affermate subito. Noi le prestazioni le facciamo, la squadra deve crescere ma moltistanno già accennando ad una squadra importante, spero lo faranno vedere presto”

Da qualche domenica Lamela non va più senza palla
“Il ragazzo fisicamente sta bene, ma non si rende conto che 10 gol li ha fatti andando senza palla, bisogna andarci”

Vista la vicinanza con la partita di Coppa Italia, chi trarrà maggiori insegnamenti?
“Mercoledi ho 4 giocatori squalificati, poi molti mezzi influenzati, spero che arriviamo sani a mercoledi, che ce la giochiamo e dobbiamo fare meglio come costruzione a centrocampo e come movimenti in fase difensiva. Proviamo a lavorarci questi 3 giorni”

Su Tachtsidis, non era neanche stanco
“Ha fatto 3-4 errori brutti, ma anche cose positive. E’ sempre difficile entrare in partita già in corso visto che è abituato a giocare con posizioni diverse dei propri compagni”

Contro l’Inter mancherà Pjanic?
“Ci sarà Tachtisidis a costruire il gioco”

Si aspetta qualcosa dal mercato?
“Sì e no, sappiamo che ci manca qualcosina ma se facciamo una scelta bisogna farla giusta. Dove? Non voglio scatenare qualcosa. Il mercato è aperto, può succedere di tutto”

Sarà 4-3-3 o 3-4-3 martedi?
“Con i 3 attaccanti non lo posso fare nè ora nè mai. Posso farlo solo se qualcuno non attaccante gioca avanti”

Bellomo, potrebbe essere utile?
“Io non so chi ne ha parlato bene, io lo leggo”

Oggi la Roma poteva accorciare, ci sono 10 punti. La Roma può farcela ad arrivare in Champions?
“La Roma deve fare il meglio per vincere partita dopo partita, se vinciamo spesso qualcuno recuperiamo”

BRADLEY A MEDIASET

Che analisi fai della partita?
“Abbiamo fatto un primo tempo buono. Dovevamo fare almeno un altro gol. nel secondo tempo siamo calati. Dobbiamo lavorare ancora molto”

Come mai tanti errori sotto porta?
“E’ un momento sfortunato. Prima o poi i gol arriveranno”

Problema mentale?
“Non credo, crediamo invece nelle nostre qualità”

Ti aspettavi i fischi alla fine?
“Quando non si riesce a vincere credo che sia normale ricevere i fischi dei propri tifosi”

la sfortuna vi perseguita…
“Abbiamo troppi pochi punti per quello che facciamo”

Il rigore c’era?
“Credo di si. Poi voi che rivedete l’azione potete vederlo meglio: io vi posso dire che il contatto c’era”

MARQUINHOS A MEDIASET

Questo risultato può accrescere le paure della squadra?
“Non credo, però dobbiamo lavorare di più”.

Come mai siete calati nella ripresa?
“Eravamo molto stanchi. Abbiamo disputato un buon primo tempo ma siamo calati nel secondo”

Come ti trovi con Zeman?
“il lavoro con lui è duro ma dobbiamo lavorare”

La Champions è un traguardo che si può raggiungere?
“credo di si. Noi continueremo a lottare fino in fondo”

Anche questa sera lei ha giocato molto bene. Con Thiago Silva potete fare una coppia di un certo rispetto…
“Grazie per le parole ma voglio lavorare con i piedi per terra”

Chi è il tuo modello preferito?
“Thiago Silva”

Come spieghi l’eliminazione dal sudamericano?
“Per il Brasile è un brutto risultato. Dispiace molto”

BRADLEY ALLE RADIO

Pareggio che serve a poco, classifica difficile, cosa farete per rimediare?
“Prenderemo una partita alla volta, adesso non c’è tempo per lamentarsi, c’è una partita importantissima mercoledì, teniamo moltissimo a questa coppa anche perché mancano due partite e c’è la possibilità di fare la finale qui a Roma”.

Nel secondo tempo siete stati meno brillanti, forse avete accusato un po’ la fatica della Coppa Italia?
“Forse un pochino sì, è normale, dopo una partita così difficile mercoledì, però abbiamo fatto un primo tempo molto buono, avremmo potuto fare un altro gol, abbiamo avuto altre occasioni, dobbiamo sfruttarle meglio”.

I tifosi temono di rivivere la stagione scorsa, c’è un messaggio che vorresti rivolgere loro?
“Mancano ancora tante partite, noi abbiamo tanta fiducia e continueremo a lavorare e a cercare di migliorarci, daremo tutto per dare un po’ di soddisfazione ai tifosi”.

BRADLEY A SKY

La Roma ha fatto due punti in meno rispetto alla stagione scorsa. Settimi in classifica… Non è un po’ poco per questa rosa?
Si giusto è troppo poco, abbiamo una squadra molto forte e abbiamo fatto tante partite molto molto buone, ma abbiamo perso troppi punti. LA cosa positiva è che mancano ancora tante partite. Dobbiamo continuare a lavorare e siamo sulla strada giusta.

Non vi occorrerebbe maggiore duttilità?
Noi andiamo sul campo sempre cercando di vincere, tante volte ci siamo riusciti. Ma è sempre così, quando non vinci tutti dicono che serve un altro modo di giocare, ma siamo convinti di quello che facciamo. Dobbiamo continuare così.

Il rigore? Volevi saltare Ranocchia che ti impedisce di continuare l’azione? C’era?
Si sul campo sembrava un rigore, poi secondo me voi lo avete già rivisto tante volte e forse potete dare voi un giudizio migliore. Sul campo sembrava rigore.

Cosa manca alla Roma per competere per la zona Champions?
Nelle ultime 3-4 partite abbiamo sbagliato tante occasioni davanti alla porta e anche stasera nel secondo tempo 2-3 occasioni molto molto buone le abbiamo sbagliate… MA questo è il calcio, a volte la palla va dentro a volte no.

MARQUINHOS A ROMA CHANNEL

Cosa non è andata stasera?
“Difficile dirlo, siamo entrati per vincere ma dall’altra parte avevamo una squadra fortissima. Il primo tempo è stato buono poi non sono arrivati i gol. Dobbiamo migliorare, lavorare perchè dobbiamo rigiocare mercoledi”

Sei già considerato fortissimo, che effetto ti fa?
“Buono, è un orgolio. Però devo avere i piedi per terra, sempre lavorando, cercare di fare sempre bene per arrivare al top”

Ti aspettavi di essere già a questo livello?
“No, veramente no, pensavo di dover faticare un pò di anni, però il mister ha fiducia in me, mi ha buttato dentro. Io sono tranquillo”

E’ giusta la classifica della Roma?
“Dobbiamo cercare di vincere tutte le partite”

Hai visto già tante partite, l’avversario più duro?
“Ce ne sono tanti, oggi Palacio era un attaccante difficilissimo, anche Toni, ma tutti sono difficilissimi”.

MARQUINHOS ALLE RADIO

La classifica inizia a farsi preoccupante…
“È difficile, tutte le partite sono importantissime per arrivare lì sopra, dobbiamo cercare sempre di vincere e di fare bene, è difficile, dobbiamo trovare la forza e cercare di lavorare in più”.

Altra tua grande prestazione, come pensate di uscire da questa situazione?
“Vincendo, no? Usciamo da questa situazione vincendo, quindi dobbiamo cercare di fare sempre bene le partite, con la testa buona e ne usciremo”.

Mercoledì altra gara con l’Inter…
“Per noi è come la finale di Champions League, siamo lì perché vogliamo vincere, sia lo scudetto che la Coppa Italia, per noi è importantissimo”.

BRADLEY A ROMA CHANNEL

Inesauribile oggi, ma cosa non va in questa Roma?
“In questo momento siamo lontani dall’alta classifica, ma continuiamo a lottare per migliorarci. Mancano ancora tante partite, noi crediamo in noi stessi, dobbiamo continuare così, migliorando sicuramente”

La Roma è calata nella ripresa, è stata gestita male stasera?
“Dovevamo fare un altro gol nel primo tempo, abbiamo fatto benissimo ma siamo riusciti a fare un gol solo, poi all’ultimo secondo abbiamo preso l’1-1. Questo è il calcio. Abbiamo avuto delle occasioni nel secondo tempo, dobbiamo migliorare”

Come stai atleticamente? E il campo aveva problemi oggi? Molti errori di appoggi
“Si, in questo momento sto bene fisicamente e cerco di dare tutto per la squadra. Il campo non è perfetto, però è uguale per tutte e due le squadre, dobbiamo comunque cercare di vincere”

Com’è l’umore nello spogliatoio? La squadra è molto forte ma la classifica non è quella giusta
“Stiamo bene, ora non c’è tempo per lamentarci, c’è mercoledi una partita importantissima, dobbiamo dare tutto per arrivare in finale. E’ il nostro unico pensiero ora”

ZEMAN A MEDIASET

Una partita strana, eravate in vantaggio poi c’è stato il pareggio. Ora siete settimi in classifica…
“Mi è piaciuta la prima mezz’ora poi siamo calati anche perchè abbiamo giocato molto a Firenze. Ci siamo allungati e abbiamo sbagliato molti gol”.

Perchè sbagliate così tanti gol?
“Sì, abbiamo sbagliato sotto porta. L’importante è costruire. Abbiamo ancora il migliore attacco comunque”

Come valuta la prestazione di Tachtsidis?
“Ha sbagliato come gli altri. da lui qualche errore non me l’aspettavo ma ha fatto anche giocate importanti”

I fischi dei tifosi?
“Non li ho sentiti. E’ normale quando non si vince. si fischia in tutti gli stadi. Forse voi non siete abituati a quelli di Roma”

In alcuni giocatori manca personalità…
“Hanno approfittato dei nostri errori”

Il fallo di Guarin?
“secondo me l’ha toccata con il braccio. Il fallo c’era”

Un bilancio fino a qui?
“sono contento delle prestazioni ma non dei risultati”

La Champions è un miraggio?
“Non credo, noi vogliamo onorare campionato e coppa. Io me la voglio giocare fino in fondo. Poi valuteremo alla fine. La squadra arriverà dove meriterà”

Difesa, centrocampo e attacco. quale il reparto che l’ha convinto di più?
“Forse il centrocampo”

Totti voleva rimanere di più in campo?
“Non lo so. Non ho chiesto niente a lui”

L’abbraccio con Zanetti, bella immagine…
“Ci siamo salutati. Ci conosciamo da 18 anni”

Moggi non si candida più

“Menomale”.

MARQUINHOS A SKY

Tu non hai sentito la stanchezza?
A Firenze mi sono veramente stancato. Oggi ero stanco ma siamo qui per lavorare e cercare sempre di vincere.

Stagione straordinaria la tua, ci aiuti a capire come ha segnato l’Inter? Quale è stata la vostra disattenzione?
Più complimenti a loro, non abbiamo fatto grandi sbagli credo.

Hai grandissima personalità e un grande futuro davanti a te…
Grazie, sono contento di queste parole, però devo lavorare sempre di più per cercare di andare alla grande.

ZEMAN A SKY

Due temi dominanti: tantissime occasioni sprecata e incapacità di rimanere compatti per un tempo importante… Cosa è più grave secondo lei?
Grave non è niente, abbiamo giocato contro l’Inter che è un’ottima squadra. Nella prima mezzora abbiamo fatto molto bene poi abbiamo sentito la stanchezza a centrocampo. I ragazzi non hanno recuperato al meglio dopo la Fiorentina ed abbiamo sofferto a centrocampo. Peccato perché nella prima mezz’ora e alla fine qualche occasione in più l’abbiamo fatta. La partita è stata giocata, con meno ordine e non al meglio, ma è stata giocata.

Sono mancati i colpi dei campioni? Osvaldo spesso in fuorigioco…
Non spesso, tutte le volte. Ma doveva entrare e penso qualche fuorigioco non c’era.

Un girone dopo la vittoria a San Siro siete sotto l’Inter e ci pareggiate. Cosa è successo e cosa non è successo per fare il salto di qualità?
Sono convinto che oggi abbiamo fatto meglio che a Milano, dove però abbiamo vinto facendo gol. Questa volta non abbiamo fatto gol ma l’Inter a Milano ci ha creato molti pià problemi.

10 punti dal terzo posto sono una distanza insormontabile?
Continuo a dire che dobbiamo giocarcela, ci sono tante partite da fare e non ci sentiamo fuori. Speriamo di dimostrarlo sul campo.

Però l’aspetto difensivo è molto migliorato, nonostante vi siate allungati nella parte centrale del match… Avete subito davvero poco.
Marcos e Castan hanno fatto molto bene, Balzaretti difendeva meno e Piris ogni tanto va in confusione ma questo fa parte…

Tachtsidis era arrivato come regista, oggi ha sbagliato tanto. Paga il dualismo con De Rossi e le polemiche?
Ha sbagliato 3/4 palle facili si, ma entrare a freddo non è mai facile, succede…
De Rossi non ha chiuso sul gol di Palacio perché zoppicante… Si era già accorto di qualcosa?
Ha avuto un problema, ma sul gol il problema è nell’azione prima. Daniele è uscito perché non ce la faceva e ha qualcosa al flessore.

Recupera per la Coppa Italia?
Dipende dalla gravitò dell’infortunio, ha dichiarato che si è sentito tirare, dovremo vedere in che modo.

Per il suo gioco oggi c’è stato troppo poco movimento in alcune parti di gara?
Sì, è vero, a parte Osvaldo che entrava dopo tanto tempo da un infortunio e Lamela è difficile che senza palla si muova. Totti si sa, ma dovrebbe preparare la giocata per gli altri due.

Lamela dovrebbe andare più senza palla…
Ci dobbiamo lavorare, in allenamento proviamo tanto questi movimenti e ci vengono e magari in partita non si riescono a fare vedere. Sono convinto che si vedranno, Lamela ha fatto 10 gol perché è andato dentro senza palla.

Quale è il problema di Dodò? Perché lo utilizza così poco?
Ha problemi fisici non ha ancora recuperato dopo l’operazione. Ogni volta che forza gli torna qualche problema. Per me è un giocatore importante, si vede che ha qualità ma deve trovare continuità. Speriamo che i dolori che gli vengono passino.

Che si è detto con Zanetti sul finale?
Ci siamo salutati, ci conosciamo da 15 anni…

Quando fu vicino alla sua Lazio era già all’Inter?
Sì.

(da romanews.eu)