martedì, Ottobre 26, 2021 Anno XXI

Guarda il tabellino Leggi le interviste dei protagonisti Leggi il nostro commento alla partita Guarda le foto della partita
TABELLINO INTERVISTE COMMENTO FOTO

Se vogliamo davvero giocarci sto benedetto campionato fino alla fine dobbiamo ritrovare quel pizzico di cattiveria perduta per strada nell’ultimo periodo. Partite come quella col Cesena vanno chiuse prima, e se non ci si riesce deve essere per la bravura dell’avversario e non per la mancanza di ‘voglia’ famelica di farlo. Continua >>

da ROMA TV – laroma24.it

Parla alle telecamere del canale tematico giallorosso il difensore brasiliano Leandro Castan. Ancora alle prese con il recupero dalle sue tante problematiche fisiche, queste le sue dichiarazioni:

Leandro CastanCome stai?
Sto bene, grazie a Dio tutto a posto. Non vedo l’ora di tornare a giocare, mi manca tanto. L’importante è che sto bene, sono felice. Fra poco torno con i compagni.

E’ stato un periodo lungo…
E’ stato un periodo lungo, difficile, con molti problemi tutti insieme. Prima tre infortuni alla gamba, poi un’infiammazione alla testa. Poi un virus allo stomaco, che è stata la cosa peggiore: sono stato male cinque giorni senza mangiare e perdendo tanti chili. Ora sto bene, nulla di brutto come le voci che circolavano. Sono triste per questo, qualcuno non sa forse che ho famiglia, bimbe, e qualcuno può sentire queste voci. Posso dire a tutti che non ho un tumore, non ho un cancro. Sto qui, sto bene, vi chiedo un po’ di rispetto perché non sono solo un giocatore, ma ho anche famiglia. Se qualcuno vuole informazioni più vere deve trovare la verità. Sono contento comunque, ho voglia di tornare: sono pronto per farlo, la voglia di giocare con la maglia della Roma è grande, ora doppia. Questa cosa mi è rimasta e non vedo l’ora di tornare.
Continua >>

Guarda il tabellino Leggi le interviste dei protagonisti Leggi il nostro commento alla partita Guarda le foto della partita
TABELLINO INTERVISTE COMMENTO FOTO

GARCIA A SKY SPORT

Partiamo dall’analisi della giornata: siete in testa alla classifica, campionato più equilibrato in Serie A?
Io penso solo alla Roma. Era importante vincere, ogni altro risultato sarebbe stato negativo. I miei giocatori sono stati bravi a segnare il primo gol. Contro queste squadre bisogna aprire il tabellone a favore. Poi abbiamo raddoppiato ed eravamo più tranquilli per finire la gara.

Abbiamo visti molti errori in fase di impostazione rispetto al solito
Eravamo un po’ sottotono nel primo tempo e abbiamo peccato un po’ di impazienza. Abbiamo segnato un bel gol con le nostre qualità, poi nella ripresa abbiamo fatto un gol sfruttando i calci piazzati. Ho notato che ci sono state delle possibilità di andare uno contro uno contro il portiere ma non ci siamo riusciti non per colpa nostra
Continua >>