sabato, dicembre 14, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Sono passati appena tre giorni dalla trionfale marcia del Meazza e vale la pena di commentare un po’ quello che incredibilmente abbiamo ascoltato nell’etere romana.
Accanto ai toni trionfali più che giustificati della maggioranza, se non si gode quando si vince non si capisce allora quando si può godere, abbiamo registrato anche commenti incomprensibilmente duri verso la società e la sua dirigenza e verso una campagna acquisti, a loro dire, non degna di una grande squadra. Continua >>

(Either JavaScript is not active or you are using an old version of Adobe Flash Player. Please install the newest Flash Player.)Sulle struggenti note di Marco Conidi la vittoria della Supercoppa Italiana 2007.

MARCATORE: De Rossi (rig.) al 33′ s.t.

INTERNAZIONALE (4-3-1-2): Julio Cesar; Burdisso (Cruz dal 41′ s.t.), Cordoba, Materazzi, Chivu; Vieira(dal 22′ s.t. Cambiasso), Dacourt (dal 7′ s.t. Figo), Zanetti; Stankovic; Suazo, Ibrahimovic. A disp. Toldo, Samuel, Maxwell, Crespo. All. Mancini.
ROMA (4-2-3-1): Doni; Cassetti, Mexes, Panucci, Tonetto; De Rossi, Aquilani; Vucinic (dal 45′ s.t. Rosi), Giuly, Taddei (dal 28′ s.t. Brighi); Totti. A disp. Curci, Andreolli, Mancini, Perrotta, Nonda. All. Spalletti.

ARBITRO: Rosetti.
NOTE: serata fresca, campo in buone condizioni, spettatori 55mila circa; espulso Perrotta (dalla panchina) al 26′ per c.n.r.; ammoniti Tonetto (g.s.), Ibrahimovic (proteste), Panucci e Stankovic (c.n.r.), Mexes (g.s.), Materazzi (g.s.), Doni (c.n.r.); angoli 1-10; recupero 1 p.t. 4′ s.t.
Continua >>

Leggendo il futuro nei fondi della tv, interrogando il fato nel volo appesantito del duce di Certaldo su di una panchina in una afosa serata a Cesena, avevamo tratto sensazioni non favorevoli per questa trasferta Padana. Continua >>