lunedì, Gennaio 27, 2020 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Guarda il tabellino Leggi le interviste dei protagonisti Leggi il nostro commento alla partita Guarda le foto della partita
TABELLINO INTERVISTE COMMENTO FOTO

GARCIA A MEDIASET

Può essere la svolta?
Vediamo, adesso c’è da concentrarci di nuovo sul campionato, ma sono soddisfatto dell’atteggiamento dei ragazzi, sul piano di gioco abbiamo deciso di fare un pressing molto alto, potevamo segnare anche prima del gol di Ljajic. La sosta nello spogliatoio è stata dovuta perché abbiamo ricevuto troppe cose dalla tribuna e potevamo aprire un negozio. Io ritengo che abbiamo vinto qua contro una buona squadra a cui non abbiamo lasciato niente

Una vittoria con la Juve potrebbe riaprire discorso scudetto?
Non è il momento ora di parlarne, ci sarà una gara da vincere contro un’ottima Juve, oggi era difficile vincere qua e l’abbiamo fatto trovando il nostro gioco. L’unica cosa è che potevamo segnare prima ma i ragazzi hanno dato tutto come sempre, oggi c’è stata un’intensità di gioco e una voglia collettiva importante

Avete sofferto di più in 11 contro 10?
Si soprattutto perché abbiamo pareggiato subito dopo la sosta, ma siamo stati bravi ad attaccare subito per trovare il secondo gol, l’unica cosa è che adesso dobbiamo trovare continuità, i ragazzi hanno dimostrato che non hanno dimenticato come si gioca e ora dobbiamo solo continuare su questa strada

GARCIA A ROMA TV

Oggi era possibile aprire un negozio, vista la roba presa dalle tribune. Il problema è che siamo rimasti nello spogliatoio dopo la sosta. Poi siamo stati bravi a reagire, peccato non sia arrivato il terzo gol, i ragazzi avrebbero meritato uno scarto più importante

Segnali importanti dal gruppo?
Sono tranquillo da inizio stagione, so cosa possono dare e oggi l’hanno dimostrato

Una vittoria per il calcio italiano la giornata di oggi?
Una buona notizia anche per il ranking UEFA, ma sono arrivate anche brutte notizie perché il calcio deve essere sempre una festa. Mi è dispiaciuto il fatto che alcuni tifosi siano stati gestiti in un modo particolare. Ne abbiamo parlato e alcuni giocatori hanno pensato a quello che è successo a Roma. Non è calcio questo, il calcio deve essere solo una festa

Il pressing alto la chiave della partita?
Era previsto non far giocare il Feyenoord, serviva fare pressing alto e costintrgerli a giocare lungo. I ragazzi ci hanno messo tutto, anche se era possibile segnare anche prima visti i tanti palloni recuperati

L’impressione è che la Roma abbia davvero giocato per 90’. Momento difficile superato?
La risposta arriva sempre dal campo e la forma non costruisce in 2 giorni. Stanno tornando molti giocatori, così ho scelte e siamo più forti.

GERVINHO A ROMA TV

Felici e contenti per questa qualificazione
Importante per la squadra, avevamo bisogno di vincere questa partita. Dovevamo vincere prima per noi e poi per i tifosi

Quando hai segnato hai corso verso i tifosi…
Li avevo davanti… (ride, ndr). E’ stato un gesto spontaneo. Ma loro sono importanti per noi, ci sono quando vinciamo e quando non vinciamo. Questa qualificazione ha fatto bene alla squadra, in vista della Juve. Grazie a tutti, abbiamo fatto bene oggi.

Il tuo segreto è la felicità con cui giochi?
Non ho solo la felicità ma anche l’aiuto dei compagni, grazie a lui ho giocato bene e segnato

Un ringraziamento a Torosidis?
Ha giocato bene, oggi ha realizzato due assist. E’ un giocatore importante. Speriamo faccia altri 2 assist lunedì (ride, ndr)

Doumbia?
Non è facile per lui: è arrivato dal CSKA e da un campionato difficile diverso da quello italiano, gli serve ancora tempo. E per di più è arrivato stanco dopo le fatiche della Coppa d’Africa. Ma penso sia un buon giocatore, il mister e Sabatini non si sono sbagliati su di lui. Nel giro di due partite tornerà e segnerà molti gol per la Roma.

Così Torosidis farà assist per Gervinho e Doumbia…
E anche per Francesco! (ride, ndr)

LJAJIC A ROMA TV

Un grande periodo per la squadra e per te. E’ una grande stagione.
Sì sono contento quando segno perchè aiuto la squadra. Ma alla fine è importante vincere, non chi segna. L’importante è che abbiamo passato il turno, sicuramente era più importante questo di tutto il resto.

Un pomeriggio particolare per i tifosi della Roma
Sicuramente si, ho sertito della cose ma non so cosa sia successo di specifico e non ne posso parlare. Abbiamo giocato per noi stessi e anche per i tifosi, accorsi qui per darci una mano e li vogliamo ringraziare.

Avete dimostrato di essere superiori al Feyenoord. La partita dell’andata è stata casuale.
Anche nella prima partita abbiamo giocato meglio e creato più di loro, loro hanno fatto un gol su un’unica occasione. Sapevamo di essere più forti ma dobbiamo dimostrarlo sul campo. In campo siamo scesi con un buon spirito e alla fine è andata bene.

Gervinho, Totti e Ljajic insieme non perdono mai…
Non lo sapevo, ma è una bella cosa. Ci sono tanti giocatori in grado di dare una mano. Siamo tanti in attacco, il mister decide e noi dobbiamo giocare bene ogni partita.

Cosa è cambiato da una partita come Roma-Parma ad oggi? Senti che è cambiato qualcosa?
Anche con il Parma penso che abbiamo giocato molto bene. Abbiamo creato tanto, in campo sentivo che il gol sarebbe potuto arrivare in ogni minuto. Alla fine non è arrivato, mi è dispiaciuto tanto sicuramente ma è andata così. Oggi invece è stata un’altra cosa, abbiamo giocato e trovato il gol, una cosa importantissima.

Chi vorresti come prossimo avversario?
Non so nemmeno chi è passato (ride, ndr)

Ci sono 5 italiane…
Ho saputo, speriamo di non prendere subito un’italiana.

DE ROSSI A MEDIASET

Vittoria importantissima?
E’ allucinante prendere gol in 11 contro 10, forse anche quel break ci ha raffreddato in tutti sensi. Ma siamo stati bravi, sin dall’inizio, la squadra che palleggiava così bene all’Olimpico oggi non si è vista.  Abbiamo meritato pienamente, tra andata e ritorno abbiamo fatto mille tiri

Quanto è importante? Può essere la svolta della stagione?
La svolta… Sicuramente era una partita decisiva, da ‘dentro o fuori’. Già restare in corsa per le due competizioni che ci sono rimaste è fondamentale. Poi questa è una competizione in cui vogliamo andare avanti. La Coppa Uefa, almeno per me e per la mia adolescenza, mi ricorda le serate più belle che ho vissuto con la Roma, quindi è importantissima.

La Juve?
E’ un altra partita importantissima, non è da ‘dentro o fuori’ ma ci serve assolutamente la vittoria per riaprire un po’ il campionato.

(da laroma24.it)