lunedì, Maggio 20, 2024 Anno XXI


Guarda il tabellino Leggi le interviste dei protagonisti Leggi il nostro commento alla partita Guarda le foto della partita
TABELLINO INTERVISTE COMMENTO FOTO

GARCIA IN CONFERENZA STAMPA

Ha parlato di Europa ad un certo punto, Sabatini di Champions League. Vedendo queste 6 partite, si può dire che la Roma può puntare a qualcosa di più dell’Europa League?
E’ troppo presto per dirlo. L’obiettivo è puntare all’Europa, che può essere anche fare lo sprint finale con le favorite come il Napoli, la Juve e l’Inter.

Sprint per il titolo o per la Champions?
Non so, vedremo dalla trentesima dove saremo. Oggi godiamoci questa vittoria, sabato avremo una gara difficile ma interessante da giocare.

Dirà che non è stato fatto ancora nulla, ma finora nessuno in Europa ha fatto come la Roma in termini di gol segnati e gol subiti.
E’ un buon inizio, non posso dire il contrario ma è solo un buon inizio. E’ importante che la squadra abbia entusiasmo e voglia di giocare insieme, se i tifosi vedono questo anche loro sono felici. Per ora le cose vanno bene, sicuramente arriveranno momenti difficili, è così per tutte le squadre. Per questo dobbiamo goderci questa vittoria e questo primo posto questa sera.

Si diceva della partenza lenta delle sue squadre a inizio stagione.
E’ vero, nelle prime 5 partite non abbiamo segnato nel primo tempo, vuol dire che siamo una squadra diesel. Ho capito al mio arrivo che l’ambiente era un po’ negativo, ora sono contento che le cose sono cambiate. Il merito di questa partenza è dei giocatori, hanno capito velocemente il mio modo di giocare. Anche la fiducia era importante, mi è piaciuta la gioca collettiva dopo la gara. La nostra forza viene dal fatto che tutti i giocatori sostengono gli undici che giocano, è una forza per il futuro.

Ora elogi meritati, ma c’è qualcosa che la Roma deve migliorare?
Il problema è che quando vanno bene le cose, si può andare solo peggio. E questa cosa la dobbiamo valutare. Un infortunio, come quelli avuti da Maicon e Bradley, in una squadra di calcio sono dettagli importanti. Come nella Formula 1, per ora la macchia va bene. Spero sia così per un po’ di tempo.

Teme la prima sconfitta? Quando arriverà questo momento, come si rivolgerà ai giocatori?
Non temo questo momento, ma le grandi squadre si vedono dopo una sconfitta. E’ curioso parlare di questo oggi, c’è stato uno spettacolo interessante per i tifosi oggi. Vedremo quando arriverà questo momento se la squadra sarà forte, ma mi sembra che la rosa sia forte mentalmente. Non è facile superare un momento così difficile. Non dimentico che le ‘banderuole’ quando sono arrivato erano un po’ differenti.

Roma-Napoli, le va bene l’inversione di campo?
No, per me non va bene. Voglio giocare questo weekend, non voglio fermarmi per tre settimane di fila. Spero si giochi il venerdì a Roma, vedremo cosa succede.

Il giallo a De Rossi?
Con il risultato gia al sicuro prendere un giallo così non è il massimo, ma è stato un riflesso.

GARCIA A ROMA CHANNEL

Avete segnato solo nel primo tempo.
E’ stato uno spettacolo per i nostri tifosi. Mi piace che i nostri tifosi hanno segnato ed anche il Capitano ha fatto grandi cose per gli altri.

La qualità della squadra rimane sempre alta, segnale importante?
Si, importantissimo. Sono felice del lavoro di Torosidis perché lavora bene ed è sempre positivo.Tutti quelli che giocano bene sono comune felici e si vede il risultato finale.

Lei non ama parlare dei singoli, ma oggi tutti infiammati per Gervinho.
Un grande giocatore ed un uomo veramente interessante. Lui ha la capacità di sfruttare la profondità e preferisco chi ha tante opportunità a chi non ne ha.

La sfida con l’Inter come la vede?
Sarà una gara difficile ed interessante. Sarà una grande gara ma per il momento mi godo questa vittoria, abbiamo sei giorni per preparare questa partita.

GARCIA A MEDIASET

Questa sta diventando una cattedrale all’interno di una grande città?
Una grande città sicuro, anche grazie ai nostri tifosi, che sono forse i migliori d’Italia. Noi giochiamo per la loro felicità e penso che stasera siano contenti di una partenza così.

Roma da scudetto?
E’ vero che abbiamo cambiato un po’ di cose, abbiamo segnato nel primo tempo, dovevamo tirare subito in porta nei primi 15 minuti, era un’idea interessante e non cambio la mia opinione, l’obiettivo è tornare in Europa, alla fine forse potremmo fare lo sprint con Juventus, Napoli, Inter e le altre.

Un potenziale offensivo così la diverte?
Sì, ho a disposizione giocatori differenti, come Borriello che ha un profilo interessante e lavora bene per la squadra, spero faccia un gol velocemente, non dimentico che per gli attaccanti è importante avere palle interessanti, questo è lo scopo della squadra, dare agli attaccanti palle interessanti.

Gervinho?
E’ un giocatore che ha bisogno di fiducia, dovete capire che è e sarà un giocatore che segnerà gol e sbaglierà occasioni, ma le occasioni non ci sono se Gervinho non gioca, ha la capacità di fare occasioni importanti e va in profondità, fa 1 contro 1, dribbling. Preferisco un giocatore che sbaglia piuttosto di uno che non fa occasioni.

Dove può migliorare la Roma? Si aspettava l’inizio così?
E’ un buon inizio sicuramente, ho trovato una rosa dispiaciuta e un ambiente negativo, era importante dare fiducia alla squadra e lavorare bene e forte, adesso possiamo sfruttare quantoo fatto ad inizio stagione.

Totti facilita il gioco di tutto gli attaccanti?
E’ tutto vero, anche lui non dà riferimenti agli avversari. Francesco viene incontro e fa girare la palla e fa giocare gli altri, è un giocatore di grande classe e molto importante per noi.

Per Roma-Napoli è d’accordo sull’inversione?
No, non sono d’accordo, non è possibile giocare tre partite fuori casa di fila, io voglio giocare, ma a Roma, anche di venerdì, ma non sono io che decido: meglio giocare questo weekend che non giocare, il problema nazionali è uguale per entrambe le squadre.

Le prossime partite sono Inter e Napoli, si possono creare presupposti per farla sbilanciare come anti-Juve?
Non faccio il pompiere, sono lucido, abbiamo solo giocato 6 partite, è presto per fare un bilancio, tornare in Europa è il nostro obiettivo, un altro obiettivo può essere quello di fare uno sprint finale con le altre favorite per lo scudetto, ma al momento è troppo presto, abbiamo una partita interessante da giocare sabato prossimo.

GARCIA A SKY

E’ una squadra che va vicino alla perfezione?
Non esiste una squadra perfetta, c’è sempre qualcosa da migliorare, il merito è dei giocatori, hanno giocato con entusiasmo con gioia, quando era possibile hanno giocato di prima, sappiamo che abbiamo talenti in questa rosa.

Lei e Sabatini avete preso una strada diversa, ha cambiato idea ora?
La mia era giusta sicuro (ride), l’obiettivo è tornare in Europa, può essere quello di fare lo sprint finale con le altre squadre che sono favorite come Juventus e Napoli.

Lei le vede tanto più forti della Roma?
Vedremo quando giocheremo contro di loro, sono a soli 2 punti ora.

Su Gervinho
E’ un ragazzo che ha bisogno di fiducia, le occasioni da gol che ha questo giocatore non esistono se non è lui che se le crea, io preferiasco un giocatore che ha molte occasioni e può fare gol come stasera. Può fare ancora di più, ora aiuta anche la squadra, si trova bene con il capitano, con Ljajic, con Florenzi, con Pjanic, con Strootman, è più facile per lui giocare con questi giocatori che hanno talento.

Siete al massimo fisicamente o potete crescere?
Abbiamo fatto bene in queste 3 gare ravvicinate, è sempre difficile, però mi sembra che fisicamente stiamo bene ma sappiamo tutti che quando vinciamo è più facile recuperare energie.

FLORENZI SU TWITTER

Grande Roma. Grande gruppo. Continuiamo così!!!

FLORENZI IN ZONA MISTA

Teniamo i piedi per terra. Sognare non costa nulla, ma teniamo i piedi per terra.

Cosa è cambiato tatticamente rispetto allo scorso anno?
Gioco in una posizione più alta, cerco di fare solo quello che mi chiede il mister e di farlo nel miglior modo possibile.

Al di la dei risultati, l’elemento più positivo di questa stagione?
I risultati parlano chiaro, ma tutta la squadra ha fatto un salto mentale che gli ha permesso di fare questi risultati.

Terzo gol in tre gare al Bologna…
Speriamo di giocare sempre con il Bologna.

Cosa ha di speciale Garcia?
Non ha nulla di diverso dagli altri, è una persona semplice che parla molto chiaro.

State cambiando gli obiettivi rispetto l’inizio di stagione?
Il nostro obiettivo è fare le coppe, perche questa squadra e questi tifosi lo meritano.

FLORENZI ALLA RAI

Hai sbloccato il risultato in una Roma straordinaria.
Siamo contenti che sia venuto questo gol nel primo tempo. Spero che si continui così.

Tutto facile, il segreto?
Non c’è, cerchiamo di giocare il calcio che vuole il mister e ci sta venenedo bene.

Immagina l’emozione a Roma?
Conosciamo i tifosi della Roma, sono molto calorosi quando le cose vanno bene. Siamo stati molto felici dello stadio stasera perchè abbiamo visto tante persone che ci hanno sostenuto dal primo all’ultimo minuto.

Quest’anno sai gestirti molto meglio, non come l’anno scorso in cui ti bruciavi in 45 minuti. 
Ci sto lavorando con lo staff della Roma perchè è una questione che non andava bene secondo me e gli altri. Facevo bene nel primo tempo però mi sparavo tutte le cartine e al 50esimo ero già spompato.

Meglio le cartucce che le cartine.
Senza dubbio, quando si vince va tutto bene.

Già tre gol, il mister comunque che ti ha chiesto maggiore attenzione?
Più profondità quando c’è Francesco in campo per allungare la squadra avversaria.

Cos’ha Garcia in più, Totti lo ha definito l’allenatore del futuro.
E’ un tecnico preparato e la sua qualità maggiore è che parla in faccia. Dice tutto senza problemi sia quando sbagli sia quando fai le cose fatte per bene.

FLORENZI A MEDIASET

Sei l’incubo del Bologna?
Quando sono gol che poi portano a una vittoria si è più felici, l’anno scorso il gol ha portato zero punti, siamo contenti di come abbiamo gicoato e della vittoria.

Le prossime partite?
Inter e Napoli saranno due test importanti che ci diranno chi siamo.

Il gruppo è nato in ritiro?
Sì, volevamo metterci tutto alle spalle dopo la batosta del 26 maggio, stiamo cercando di fare qualcosa di bello.

Sei il bomber della squadra?
Sono felice, speriamo che ne arrivino il più possibile.

FLORENZI A SKY

Cosa ti ha colpito di più in questa serata?
Siamo riusciti subito a sbloccare la gara e a non fermarci, segnando altri due gol nel primo tempo, abbiamo continuato a fare il nostro gioco, poi abbiamo fatto bene anche nel secondo giostrando bene la palla e fare altri due gol.

Abbiamo visto tante azioni di prima, tanti tocchi, li provate o è anche l’istinto?
A volte l’istinto è importante, proviamo tanti possessi, tanti tocchi palla tra di noi e questo con giocatori come Pjanic, Totti e Strootman viene più facile.

Il Bologna ti porta bene
Mi porta molta fortuna, il gol è simile a quello dell’anno scorso.

Cosa è cambiato in voi dall’anno scorso?
L’anno scorso è stato un anno sfortunato per noi, penso anche alla partita dello scorso anno quando stavamo 2-0 e abbiamo perso 3-2, oggi abbiamo continuato a fare il nostro gioco e sono venute più facili le cose che proviamo in allenamento.

Qualche analogia con la Juve che ha vinto lo scudetto l’anno scorso due anni fa?
E’ ancora un sogno, noi proviamo e stiamo tentando in tutti i modi di entrare nelle coppe, perchè vederla fuori dalle coppe la Roma è brutto, non ci piace vederle le partite di coppa.

FLORENZI A ROMA CHANNEL

Si festeggia tutti insieme?
Non dobbiamo festeggiare sempre, da domani testa all’Inter.

Il Bologna ti porta bene, ma tu sei sempre la in area
Mi porta bene e per fortuna c’è anche il ritorno. Stiamo lavorando bene e vogliamo continuare così.

Perché Garcia ti fa sempre giocare?
Forse sono fortunato e bravo a sfruttare le occasioni, però devo sempre dare il 100%.

E’ cambiata tanto la tua vita?
Tanto

Avete battuto tutte squadre che poi con gli altri giocano bene…
Abbiamo un gioco che mette in difficoltà. Sfruttiamo tutte le occasioni, siamo cinici

La partita di Milano?
Partita tosta. Loro hanno un nuovo allenatore,che per me è il loro acquisto migliore. Loro sono una grande squadra, ma noi non siamo da meno

Cosa ti piace di più di questa Roma?
Giochiamo con grande naturalezza ed usciamo dal pressing con grande facilità.

GERVINHO A TELE RADIO STEREO

Che emozione hai provato dopo il gol?
Per me è stato molto bello, avevo già segnato a Genova ma segnare qui a Roma è un’altra cosa, anche perché ho siglato una doppietta importante.

Quanto è stato importante per te Garcia?
Sapevo che l’adattamento poteva essere difficile, ma Garcia mi ha dato fiducia in un campionato difficile e penso di essermi inserito bene.

A chi dedichi il gol?
Dedico il gol a Totti, al pubblico e a Ljajic che oggi compie gli anni.

GERVINHO IN MIXED ZONE

E’ una grande serata per me e per la Roma, vincere cosi davanti al nostro pubblico è importante.

Abbiamo visto il miglior Gervinho stasera?
E’ bellissimo segnare qui, ho iniziato bene ma voglio continuare a migliorarmi.

Al Lille con Garcia avevi le stesse sensazioni di una squadra che sta facendo bene?
Credo che Garcia ha installato lo stesso spirito di squadra. Si sente la sua fiducia e questo ci aiuta a esprimeci sul campo.

GERVINHO ALLA RAI

Garcia ha detto delle cose belle su di te?
Si vede che le cose stanno andando bene. Tutto con il mister va bene.

Vi aspetta una partita difficile con l’Inter, ma questa Roma fa paura?
Sappiamo che sarà una partita difficile. Vincere una partita prima della sosta sarebbe una cosa molto importante.

Le differenze tra Wenger e Garcia?
Ho più affinità con Garcia, ma mi sono trovato bene anche con Wenger.

GERVINHO A ROMA CHANNEL

Siamo sicuri che non hai il motore nelle gambe?
Abbiamo iniziato bene, con fiducia da parte di tutti. Sono felice per il debutto ed al momento siamo tra i più forti d’Europa.

Non ti sei mai preoccupato per il gol, è arrivato
Non era la mia preoccupazione, ma era solo quella di adattarmi al gruppo ed ora le cose vanno bene. Grazie ai movimenti sappiamo mettere in difficoltà gli avversari. I meccanismi ora sono ben oliati e mi trovo alla perfezione con tutti.

Quant’è importante per i movimenti che fai il fatto che conoscevi già Garcia?
Adesso si stanno adattando tutti al mio gioco. Questi movimenti li facevo già da prima ed ora anche i compagni mi capiscono, più di prima.

DE ROSSI A SKY

Sono 6 ora le vittorie, cosa ha aggiunto questa serata?
Punti, consapevolezza, la dimostrazione che non snobbiamo le partite come facevamo prima che ce la facevamo addosso sul più bello, non le sottovalutiamo. Potrà capitare di sbagliarne, ma la squadra gioca da squadra vera ogni partita, è un gran segnale.

Non volevate prendere gol nemmeno sul 5-0?
Ho preso un’ammonizione assurda proprio per non prendere gol. Ci teniamo, è una cosa bella quando hai la miglior difesa, succede spesso che in testa c’è la squadra con la miglior difesa e non con il miglior attacco e noi lo sappiamo bene.

Cosa ti ha spinto a tornare il miglior De Rossi?
Io provo a giocare sempre bene, qualche volta ci sono riuscito l’anno scorso spesso no. Non ho un approccio diverso al calcio, dico anche con la massima umiltà che devo essere aiutato e quest anno tra il mister i compagni e il pubblico mi hanno aiutato tutti

Può essere da Scudetto questa Roma?
No, sei primo dopo sei partite è normale che puoi essere fuorviato. La Roma è una squadra molto forte, non penso sia la più forte, ma quest anno è diventata una squadra vera e sono sicuro che il nostro obiettivo che è quello di tornare in Europa lo raggiungeremo.

DE ROSSI A MEDIASET

Che cosa vi siete messi in testa?
Abbiamo preso belle mazzate in questi anni, non ci passa il gusto di vincere dopo 5 partite.

C’è tanta rabbia e voglia di far bene?
E’ un discorso di approccio, di stimoli, di organizzazione. La squadra sa quello che deve fare, il mister prepara la partita in maniera incredibile, sembra che corri di più, ma poi è tutto preparato per bene sia in fase di possesso che di non possesso.

Un De Rossi che non si vedeva da tempo…
Io guardo le mie colpe, sicuramente qualcosa ho sbagliato, sennò non si spiega, devo fare meglio e continuare a farlo, secondo me sono più le stagioni dove ho fatto bene che quelle dove ho fatto male, ma a volte sembra il contrario. Ora io devo giocare così, ma se vince la Roma va bene…

Prossime due partite Inter e Napoli, è l’esame di maturità per qualcosa di importante?
Abbiamo giocato solo 6 partite manca una vita alla fine, sicuramente saranno le due più difficili fino ad adesso, non so se quelle che abbiamo battuto noi le batteranno gli altri, abbiamo già fatto grandi risultati contro squadre contro cui in passato abbiamo perso.

TOTTI sul suo blog

Superare stasera il Bologna in maniera netta e convincente è stato positivo perchè certe prestazioni rendono la squadra consapevole delle sue potenzialità. Ma ricordiamo una cosa, al momento non abbiamo vinto proprio niente e dobbiamo dimostrare ancora tutto! Fiducia sì, rilassatezza mai! E sono contento, perchè vedo in tutti, dall’allenatore allo staff fino ai compagni questo stesso comportamento: concentrazione e applicazione costanti. Il prossimo fine settimana  dovremo andare a giocarcela a Milano e sarà dura perchè l’Inter farà di tutto per renderci la vita difficile, è una squadra forte. E i nerazzurri saranno il nostro pensiero fisso, non da metà settimana o da domani: da adesso” conclude il numero 10.

(da romanews.eu)