lunedì, Settembre 21, 2020 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Leggi la presentazione del match Guarda le pagelle Guarda le foto della partita Leggi le interviste dei protagonisti Guarda il tabellino
PRESENTAZIONE PAGELLONE FOTO INTERVISTE TABELLINO

Champions League 2010-2011
Gruppo E – Quarto turno – Partita di ritorno
FC Basel 1893 (Svizzera) – AS ROMA

Mercoledi’ 3 novembre 2010 – ore 20.45
Stadio St. Jakob-Park
Arbitra il sig. Björn Kuipers, della federazione olandese
Diffidato: Streller (Basilea)

Partiamo dal sito ufficiale del Basilea, http://www.fcb.ch/Intro, che presenta ampiamente l’incontro e ricorda che ci sara’ il tutto esaurito (come all’andata, pemettetemi il sarcasmo sulla situazione del calcio italiano). Un Basilea peraltro gasato dal primato raggiunto in campionato (sabato ha battuto il Bellinzona 3-1). Le campane non suonano a festa per la Roma, all’ultima spiaggia per il cammino in Europa (matematicamente a rischio anche il ripescaggio in Europa League) e con un derby da giocare contro un’altra capolista, un po’ a sorpresa.
Infatti per il gioco degli scontri diretti e classifiche avulse varie, la Roma va a Basilea come fanalino di coda del girone. E’ la partita della svolta di tutta una stagione.

La sconfitta dell’andata brucia ancora, pochi errori ma decisivi in un match che avrebbe potuto girare diversamente. Ma questa e’, ormai e’ chiaro, una di quelle stagioni cosi’. Quando puoi pareggiarla la perdi, quando hai la partita in pugno te la lasci sfuggire con errori clamorosi.

Il Basilea ci ha segnato sei reti in tre partite nel giro di dodici mesi e con sei giocatori differenti mentre nelle ultime due stagioni in Europa ha vinto sette gare su nove in casa. Fink ha rinnovato fino al 2013. Impossibile trovare una cattiva notizia per gli svizzeri. Ce n’e’ piuttosto una curiosa: la Roma e’ la squadra ad aver preso meno cartellini gialli insieme all’Arsenal. Mancanza di attributi? Per non parlare di almeno 5 giocatori titolari infortunati in casa giallorossa.

Stasera cifra tonda per Riise (70 match in Champions, 110 in Europa).

L’arbitro olandese Kuipers e’ figlio d’arte. 37 anni, e’ al settimo impegno in Champions ma ha gia’ arbitrato 40 match in Europa. Direttore di un supermercato, sposato e papa’ di una figlia, ama andare in mountain bike.

Il soprannome della squadra svizzera e’ Bebbi e significa, con molta originalita’, nativo di Basilea. La societa’ conta 13 titoli e 10 coppe svizzere, un double nel 2010. Ha il record di un 7-0 in casa coi sammarinesi della Folgore (in Uefa) e un 0-5 col Barcelona. In Champions non ha mai vinto con un punteggio superiore al 2-0.
Anche per la Roma va bene il 7, 7 presi a Manchester e 7 dati a Gent (in Champions massimo 4, a Kiev).

Auguri a papa’ Vucinic. Hai visto mai la paternita’ dovesse far miracoli…