venerdì, Giugno 05, 2020 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Leggi il nostro commento alla partita Guarda le pagelle Guarda le foto della partita Leggi le interviste dei protagonisti Guarda il tabellino
COMMENTO PAGELLONE FOTO INTERVISTE TABELLINO

C’è chi ritira la maglia indietro e chi continua a fare la storia della Roma. Con una squadra non al massimo, che non riusciva ad a vere la meglio di una Napoli allo sbando, c’e stato bisogno dell’ennesimo sigillo di san Francesco.

Macina record su record, ma quello che più conta è che porta punti d’oro alla nostra amata squadra. Altri tre mattoncini per ritirare su questa casetta malandata. Una stoccata vincente con dolore annesso. Ha dato tutto il capitano, tutto e anche di più. Rientrando in campo ha dato l’ennesimo manifestazione di attaccamento alla maglia, di questi tempi merce rara.

La Roma non riesce a guarire ma inizia a reagire. Di nuovo due cambi in difesa nel giro di pochi minuti, gol ridicolo subito e pure i giallorossi riescono a portare a casa la vittoria. Cosa non da poco, anche se il Napoli sta veramente al capolinea.

Un secondo tempo disputato con quel sacrificio da tempo richiesto. Devono fare il loro lavoro, non farci un favore ogni volta che scendono in campo. Ranieri per ora ha portato punti e questo ci basta.

Complimenti a Faty, buttato nella mischia a inizio ripresa ha fatto capire a Cerci che se vuole diventare un giocatore non basta la presenza. Speriamo che il ragazzetto sia davvero cresciuto. Ha sfornato cross, assist, recuperi e soprattutto sfiorato un eurogol.

Cassetti continua ad essere imbarazzante, al limite della presentabilità. Bene Andreolli con Burdisso. Purtroppo è iniziata la saga degli infortuni, e ricominciamo ad essere contati ad ogni partita.

Adesso la sosta e poi il Milan. I rossoneri stanno messi male ma sarà dura. Recuperare energie e più gente possibile, compreso il capitano. La classifica è corta ed è importante rimanere nel gruppone.

petra@corederoma.it