mercoledì, ottobre 23, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


MARCATORE: 24′ st Menez.
CHIEVO (4-4-2): Sorrentino; Moro, Mandelli, Yepes, Mantovani; Luciano, Pinzi (27′ st Langella), Bentivoglio, Marcolini 6 (41′ st Italiano); Esposito (35′ st Iunco), Pellissier. (Squizzi, N. Frey, Anastasi, Scardina). All. Di Carlo.
ROMA (4-3-2-1): Doni; Cicinho, Mexes, Juan, Riise; Perrotta, De Rossi, Brighi; Baptista (17′ st Taddei), Menez (41′ st Cassetti); Totti. (Artur, Panucci, Loria, Virga, Montella). All. Spalletti.

ARBITRO: Morganti di Ascoli Piceno.
NOTE: pomerigggio abbastanza freddo, terreno in discrete condizioni. Espulso al 40′ st Brighi (R) per doppia ammonizione. Ammoniti Pinzi (C), Mexes (R), Menez (R), Mandelli (C), Yepes (C). Recupero 1′ pt, 4′ st. Spettatori 9.000 circa.

Guarda le pagelle

Leggi il nostro commento alla partita

INTERVISTE

Menez segna il suo primo gol in serie A

Menez (Roma Channel)
Primo gol in maglia giallorossa…
“E’ stato molto importante segnare anche perché ci ha fatto raggiungere la quinta vittoria consecutiva. Non ho giocato molto in questo inizio di campionato, ma ho sempre avuto la fiducia del mister, dovevo solo aspettare il mio momento e questa sera ho dato il mio contributo”.

Martedì contro il Bordeaux.
“Sarà un partita importantissima, anche perché la finale sarà nel nostro stadio e servirà il contributo di tutti”.
Dove può arrivare la Roma?
“Se continuiamo su questa strada possiamo raggiungere il nostro obiettivo e forse anche qualcosa in più”.
Cosa ti ha detto il tuo amico Mexes?
“E’ molto contento per me perché sa che è difficile adattarsi in questo campionato per un giovane straniero”.

Spalletti (Sky)
Sul gol realizzato da Menez.
“È un gol fatto bene, perché è andato ad attaccare la profondità valutando che De Rossi gliel’avrebbe data e ha calciato come sa fare lui, con facilità. Il ragazzo ha grande tecnica, grande qualità, l’ha fatto vedere al di là di questo gol, perché ha avuto degli spunti veramente da gran calciatore. Però, io questo lo sapevo e me lo aspettavo. Non pensavo fosse così determinante. Deve impegnarsi a dare completamento al suo atteggiamento durante la partita”.
Ha ragione Mourinho quando ha detto che bisogna considerare anche la Roma nel tavolo delle grandi?
“Abbiamo bisogno di continuare a vincere e di fare vedere quelle che sono le nostre capacità, le nostre qualità, al di là dei risultati. Oggi abbiamo disputato una partita ottima sotto tutti i punti di vista, difficilissima, ma vinta meritatamente”.
C’è il clima giusto per ripetere l’impresa delle 11 vittorie consecutive?
“Non lo so, 11 vittorie sono tantissime, infatti non c’era riuscito nessuno, però è chiaro che la squadra sta bene e lo sta facendo vedere sia in campionato, sia in coppa. Si possono far ruotare i calciatori, la rosa ha fatto vedere di essere abbastanza in condizione, si può sopperire a qualche assenza. Bisogna continuare così, oggi i ragazzi sono stati bravi a crederci fino in fondo e a portare a casa i 3 punti”.

Mexes (Sky)
Avevi ragione quando dicevi che i numeri di Menez prima o poi si sarebbero visti?
“Lui è un ragazzo bravissimo, questo gol l’ha meritato. Stasera sono molto felice, per Jeremy, per il gol e per la squadra, perché non è semplice fare un risultato qui. È stato importante fare i 3 punti”.
A fine partita sei andato ad abbracciare Menez, come se lo volessi ringraziare
“Lui è bravissimo, stasera ha fatto una grande partita, anche senza questo gol”.
È la quinta vittoria di fila e non prendete gol da quattro partite: cosa significa?
“Ci vuole un po’ di fortuna e un grande portiere. Quando difendiamo tutti insieme è molto più semplice”.
Con che spirito affronterete la partita di Champions contro il Bordeaux?
“Ci dobbiamo pensare bene, perché sarà una partita fondamentale per noi, dobbiamo far vedere quello che stiamo dimostrando in questo momento, però siamo concentrati perché sappiamo che in casa sarà dura battere la Roma”.

Sorrentino (Roma Channel)
“Grazie dei complimenti, ho cercato di parare il più possibile, ma più di così era dura, poi la Roma all’improvviso può fare gol come è successo con Menez. La Roma è in un momento di forma incredibile, purtroppo l’abbiamo incontrata adesso, abbiamo cercato di chiuderci per ripartire e la differenza l’ha fatta la giocata di un campione. Ha calciato subito al volo e l’ha messa nel palo più lontano, impossibile da parare. Ora per il Chievo è dura, siamo ultimi e questo ci deve servire da stimolo per le prossime gare”.