mercoledì, novembre 20, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Nessuno si era illuso che la Roma fosse guarita. La trasferta francese anzi aveva rimarcato i grossi limiti dei giallorossi in termini di gioco, per fortuna che i lampi dei singoli avevano riacchiappato laChampions per i capelli.

Puntualmente arriva la conferma del periodo no, ancora una volta a Siena e con il ‘solito’ Frick. Sconfitta condita da due espulsioni, Mexes e Panucci, che segnano in modo ancora più pesante la giornata visto che la prossima gara sarà contro l’Inter.

I padroni di casa si sono coperti per tutto il match lasciando palla agli ospiti che per lunghi tratti non sapevano cosa farsene. Il gol subito proprio al quarantacinquesimo ha fatto pesare le possibilità avute dalla Roma per andare in vantaggio. Un’altra mazzata al morale instabile di questo inizio stagione.

Tre palle gol nitide per segnare buttate alle ortiche. Taddei sbaglia davanti a Curci, Perrotta cicca il pallone a botta sicura e De Rossi non riesce a rimettere al centro dopo aver superato di slancio l’ex portiere giallorosso.

Sta tutta qui la partita perchè nella ripresa succede ben poco. Difficile sfondare, Menez ci ha provato ma gli manca, per ora, la fase finale. Taddei dall’altra parte non fa molto meglio. Il centrocampo per niente propositivo limita di molto le possibilità di creare pericoli.

Certo che le assenze continuano a pesare in modo determinante, non si riesce ad avere una panchina decente ormai dall’inizio del campionato. Cosi è davvero dura.

Ora ci sarà la sosta chissà se avverrà la fatidica svolta. La prima cosa da ritrovare è la convinzione nei propri mezzi e solo risultati positivi consecutivi potranno darla.

 

petraur@corederoma.net

 

Guarda le pagelle

Guarda il tabellino