mercoledì, ottobre 23, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


MARCATORI: 4′ pt Sculli (G), 28′ pt De Rossi (R), 16′ e 43′ st Milito (G).

GENOA (3-4-1-2): Rubinho; Biava, Ferrari, Criscito; M. Rossi, Milanetto, Juric, Modesto (34′ st Mesto); Gasbarroni (11′ st Palladino); Sculli (14′ st Olivera), Milito. (Scarpi, Papastathopoulos, Bocchetti, Vanden Borre). All. Gasperini.
ROMA (4-1-4-1): Doni; Cicinho, Loria, Panucci, Riise; De Rossi; Taddei (31′ st Okaka), Perrotta (33′ st Aquilani), Brighi, Menez (39′ st Montella); Vucinic. (Artur, Mexes, Tonetto, Virga). All. Spalletti.

ARBITRO: Brighi di Cesena.
NOTE: espulso al 24′ st De Rossi (R) per doppia ammonizione. Ammoniti Perrotta, Menez, Criscito, Cicinho, Juric, Loria, Olivera, Aquilani. Recupero 0′ pt, 4′ st. Spettatori 25 mila circa.

Guarda le pagelle

Leggi il nostro commento alla partita

INTERVISTE

Spalletti:
“Non cerchiamo scuse, qui ci sono errori grossolani ce lo devono spiegare, sennò per me diventa difficile”: Luciano Spalletti ai microfoni di Sky commenta così le immagini del gol annullato a Panucci che in realtà era regolare. “Questo è un episodio clamoroso e grave. Anche uno che va a fare il guardalinee a livello amatoriale, è troppo semplice. Non so cosa dire – aggiunge – e spiegare a sua discolpa perchè anche se il pallone lo toccasse Loria il gol è buono”.
Spalletti fatica a contenere la rabbia per quel gol annullato regolarissimo annullato a Panucci sul 2-1 per il Genoa, al 21′ della ripresa, e che avrebbe dato un senso diverso alla partita di Marassi, gara che poi i rossoblù hanno vinto per 3-1. “Un calciatore – avverte però il tecnico della Roma – non si deve lasciar turbare da niente e da nessuno, il giocatore forte deve avere una sua strada da seguire, qualsiasi tranello gli venga creato, al di là degli episodi. Però questo – prosegue ai microfoni di Sky Sport – è clamoroso e grave”.
Al di là dell’episodio, però, la Roma ha subito sei gol nelle due trasferte fin qui giocate in campionato (Palermo prima di Genova): “Se ci davano il gol magari la partita la vincevamo pure”, obietta Spalletti, che poi ammette: “Abbiamo perso di vista alcuni particolari, alcuni dettagli, poi si sono create una concomitanza di situazioni, ma la squadra sta reagendo bene. È un risultato difficile da accettare, meritavamo di più. Abbiamo fatto bene contro un grande Genoa, che sa giocare al calcio. Vanno dato dei meriti a Gasperini per avere insegnato ai suoi giocatori a stare bene in campo ed esprimere un buon calcio”.