venerdì, Giugno 05, 2020 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Leggi il nostro commento alla partita Guarda le pagelle Guarda le foto della partita Leggi le interviste dei protagonisti Guarda il tabellino
COMMENTO PAGELLONE FOTO INTERVISTE TABELLINO

da romanews.eu

Greco in zona mista: ‘Mi si è giraato il ginocchio. Domani farò accertamenti’

LORIA A ROMA CHANNEL

“Se sono esempio di professionalita? Grazie per i complimenti, ma si vede che il destino della Roma era questo: non avere tanta fortuna. Questo è il mio lavoro e lo devo fare bene. Alla fine bisogna lavorare e poi un’occasione ce l’hai sempre. Giocare per me è la cosa più bella. Io sono il meno indicato ad indicare le colpe. E’ stata annata sfortunata, poi quando c’è stato il cambio allenatore nessuno sperava di lottare fino a queto punto per il 4° posto. Montella? Penso che da come eravamo messi prima, ma non critico chi c’era priima, siamo andati un po’ meglio. Il cambio societario? Non è mai facile, magari non volendo pensi a cosa può succedere. Questi non sono alibi perché il calciatore deve sempre fare bene sul campo. Compagni logori? No, sono dei ragazzi eccezionali, sono dei campioni, è anndata male, ma questi sono giocatori che possono ancora dare tanto”

LORIA ALLE RADIO

Ennesimo gol, ma stagione sfortunata: quando segni non arrivano i 3 punti
“Purtroppo va così, si vede che il mio destino alla Roma doveva andare così, anche facendo bene non si riesce a vincere. Dispiace perché avevamo un obiettivo importante da raggiungere e non è andata bene”
Cosa è mancato?
“Non sono io che devo giudicare, dico solo che la squadra ce l’ha messa tutta per fare bene e purtroppo non è andata. Alla fine dopo la partita di oggi ci troviamo a non poter lottare per il quarto posto”

BURDISSO A  ROMA CHANNEL

“Se questa squadra doveva ambire ad altre cose? Sì dalla Roma ci si aspetta di più. Non abbiamo fatto stagione da Roma. Ora bisogna essere intelligente. Chi vorrà portare questa maglia dovrà guardare indietro e capire dove avrà sbagliato. Dobbiamo prenderci le nostre responsabilità. Squadra vuota? Si, oggi abbiamo fatto una brutta gara, ci abbiamo messo l’impegno, ma senza gioco, tanti assenti. Le motivazioni? Sono fondamentali. Ora ci prendiamo le responsabilità. Non c’è una sola causa, per tante cose è stato bruttissimo, dobbiamo metterci la faccia. Ora la nuova società dovrà capire chi dovrà continuare e chi no. Se mi fa piacere essere idolo tifosi? Mi fa piacere tornare a casa dopo aver lasciato tutto in campo. Sono venuto qui per vincere perché è diverso da ogni altro posto al mondo. Spero di restare per vincere, dobbiamo cambiare mentalità. Il calo? Fisico e psicologico, esravamo in difficoltà e non riuscivamo ad uscire. ”

JUAN A ROMA CHANNEL

“Come sto?Domani farò un controllo, ho provato a giocare, nel riscaldmaento non senti tanto. Se la squadra ha bisogno di novità? Non è stata una stagione positiva, dopo quanto abbiamo fatto l’anno scorso, potevamo fare molto meglio, purtroppo non siamo riusciti, ci dispiace moltissimo. Adesso arriva un’altra dirigenza con un’altra mentalità e loro diranno cosa è giusto per la Roma. Se c’è voglia di voltare pagina? La voglia c’è sempre, io penso he non si può dimenticare quanto abbiamo fatto prima, ma quest’anno abbiamo fatto male, le nostre potenzialità sono altre. Ora qualcuno rimarrà, qualcuno andrà via, è normale. Ora dobbiamo finire con dignità e riposare perché il nostro anno inizierà presto. Se tutti hanno dato tutto? Penso di si. Tu spendi tanto, però  dentro il campo non giochi come vorresti. E’ successo anche a me. Adesso sarebbe facile dire di chi è la colpa. Europa League? Sempre importante. Ora dobbiamo riposare, dobbiamo tornare presto e fare i preliminari e fare meglio il prossimo anno”

MONTELLA  A ROMA CHANNEL

“Credo si debba fare analisi generale anche per come siamo arrivati a  questa partita. Dopo un tempo avevo esaurito i cambi di cui due in campo non al 100%, Cassetti che zoppicava quando camminava. Non potevi che perdere, dal campo, dalla panchina mi era difficile portare la partita a fondo e stimolare chi era in campo. Il 4° posto non lo abbimo perso oggi. Da allenatore della Roma devi anche saper convivere con le tante chiacchiere, come quando ero giocatore e si diceva che non passavo la palla a Totti. Se mi ppiacerebbe impostare lavoro da capo con la Roma in serenità? Si, ho detto ieri che io ho fatto l’allenatore dal primo giorno anche con gli ex compagni, poi lo si può fare in tanti modi. Si può fare anche in modo democratico, ma al contempo autorevole. Ho fatto tutto per spremere tutto ciò che avevo a disposizione anche a discapito delle mie idee. Io da giocatore mi allenavo a casa per farmi trovare pronto, mi dedico al lavoro e se ci sono le condizioni vorrei portare avanti le mi idee. Se alleno la Roma? Non lo so, se leggo i giornali a volte sembra al 99% a volte al 1%. A me possono anche dirmi che alleno la Roma al 100%, ma io non credo a nulla nel calcio perché le situazioni cambiano. Ed è giusto che i dirigenti abbiamo la possibilità di cambiare idea fino all’ultimo”

MONTELLA A MEDIASET PPREMIUM
Quanto credevi all’obiettivo Champions?
Tantissimo penso che si sia visto, ma oggi in campo ho dovuto fare un cambio obbligato, dei giocatori non stavano bene, Simplicio era stanco, Vucinic ha giocato anche se ieri non si era allenato, siamo arrivati qui in queste condizioni, i problemi oggi sono emersi.
Qual è il futuro di Montella?
Vedremo, per ora affronteremo queste settimane.
La Roma ha la peggior difesa delle grandi, problema individuale, poca disponibilità al sacrificio?
Non si può dare solo la colpa alla difesa.
Tutte queste dimostrazioni di stima dei giocatori a lei, ma non serviva anche dimostrazione in campo dei giocatori?
Nel suo cammino la Roma ha avuto difficoltà per negligenza o per sfortuna, per problemi fisici, così poi le partite le perdi.
Avresti il coraggio a 360 gradi se ti confermassero o con qualche giocatore i vincoli di amicizia, ti porterebbero a fermarti nelle scelte?
No, nessun vincolo, l’amicizia non c’entra, qualora fossi scelto gradirei portare avanti le mie idee, quest’anno ho fatto tutto ciò che ho fatto per spremere quello che avevo a disposizione.

MONTELLA A RAI SPORT

La Roma è fuori dalla Champions. Che cosa è successo oggi?
“Noi ci aspettavamo una gara non facile e questo ambiente, è bello vedere partite giocate a questa intensità, e lo dico senza ironia. L’arrivo allo stadio non è stato dei migliori perché i tifosi del Catania non hanno simpatia per la Roma. Non abbiamo fatto abbastanza durante la partita perché non siamo arrivati nelle condizioni migliori già alla vigilia, tra infortuni e squalifiche”
La Roma non ha certo perso la Champions oggi.
“Esatto. Non è certo per le difficoltà di oggi che la Roma non è andata in Champions, ho avuto anche io i miei demeriti ma la Roma comunque non è stata fortunata nelle ultime partite”
A chi sostiene che Montella non avrebbe lo spessore per guidare la Roma, lei che cosa risponde?
“I pareri dei giornalisti e degli ex giocatori non li ascolto, non è detto che gli ex giocatori siano bravi opinionisti.
Accetto le opinioni di tutti ma vado avanti per la mia strada”
La difficoltà che c’è stata è dovuta anche all’incertezza societaria? Hai parlato con qualcuno del futuro?
“Io posso aver parlato ma possiamo anche non aver ancora deciso nulla, credo che si sia detto davvero tutto il contrario di tutto in questi mesi”

JUAN ALLE RADIO
Bisogna cambiare le prestazioni e c’è molto da fare adesso. Domenica abbiamo ancora una aprtita e cerchiamo di finire con dignità.
Stagione totalmenta fallimentare?
“Sicuramente, l’anno scorso abbiamo fatto un bellissimo campionato e ci si aspettava ancora di più e non siamo riusciti a farlo”
Fattore di testa, mancanza di una società forte?
“Quando si pèerde la colpa è un po’ di tutti: noi calciatori, la società…”
Molta delusione per oggi?
“Più che per oggi per la stagione_ qui la partita è sempre stata difficile. Sapevamo che era difficile e magari potevamo fare più punti prima”
Visto come è andata la stagione  giusto non andare in Champions?
“E’ sempre giusto se non raggiungi i punti. Ci sono stae altre squadre che hanno giocato meglio e il punteggio dice questo”

MONTELLA A SKY

Verdetto pesantissimo
“Sicuramente guardand la classifica è così, però noi oggi, non per giustificare la squadra, siamo venuti qui tra mille difficoltà. Squalificati, infortunati, 3 cambi che ho dovuto fare, Borriello, Pizarro, Greco, Pizarro, Cassetti che zoppicava, Simplicio stanchissimo”
Tutte queste difficoltà significano che il gruppo è alla fine del suo ciclo storico?
“Bisogna essere lucidi, se Mexes si fa il crociato non è per motivi fisici, succede. Brighi, Cassetti, hanno problemi che non centrano con questo. Le valutazioni vanno fatte in modo lucido e globale”
Un bilancio, hai preso una squadra in una situazione difficile, lontanissima dalla zona Champions. Ci ha provato, non ci è riuscito…
“Ora è una domanda che presuppone una risposta lunga. Sicuramente a livello personale è stata una grandissima crescita, ognuno nella squadra ha fatto il suo dovere, qualcuno di più qualcuno di meno. Ci abbiamo messo tutto, siamo arrivati all’ultima settimana provandoci”
Chi un pò di meno?
“Un pò tutti, anche voi. Comunque qualcuno ogni tanto non riesce a dare il massimo, non è che non vuole, non riesce”
Montella ha fatto una media di 1,7 punti a partita, una buona media, però non ha avuto lo scarto che avrebbe dovuto avere. Che aria tira in società? In che posizione ti senti?
“L’ho detto dal primo giorno e lo ridico. Quando ho accettato l’incarico non mi sono posto il problema di cosa farò da grande. Ho sempre messo tutte le mie energie in ogni momento, a volte andando anche contro i miei principi. Non so in che posizione io sia, ma in ogni caso qualcosa in tal senso penso che debba dire anche io”
Hai ricevuto troppe dimostrazioni di fiducia dai vecchi, Totti e De Rossi, come se si sentissero pari grado con te…
“Quando giocavo, non molto tempo fa, si diceva il contrario, che non andavo d’accordo con Totti ecc. Sono discorsi che lasciano il tempo che trovano. Mi sono inserito nel mio ruolo, lo dimostrano le prime uscite in cui mettevo Totti in panchina”
Se qualcuno ti dovesse dire: “allena la Roma anche il prossimo anno senza garanzie di mercato” accetteresti?
“Non piace parlare di cose non reali. Come ho detto prima se dovessi scegliere io qualcosa dovrei dire anche io. Penso che almeno la mia situazione posso deciderla io”
Un futuro di Montella alla Samp?
“Che ci sia affetto verso la Sampdoria non lo posso negare, ma da allenatore non sono mai stato contattato. Quindi sono solo discorsi”