sabato, Giugno 06, 2020 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Leggi il nostro commento alla partita Guarda le pagelle Guarda le foto della partita Leggi le interviste dei protagonisti Guarda il tabellino
COMMENTO PAGELLONE FOTO INTERVISTE TABELLINO

fonte: Romanews.eu

Totti al suo sito internet
“Stasera abbiamo creato buone occasioni e soprattutto nel secondo tempo siamo usciti fuori bene, con grande convinzione. Il pareggio con la Sampdoria è un risultato davvero importante, perché ottenuto contro un’ottima squadra”.

Ranieri alle radio
Mister, posso dire malgrado il pareggio che è stata una bella roma?
“Malgrado il pareggio una bella Roma. Avevo chiesto ai ragazzi che dovevamo dimostrare a noi stessi di esser venuti qui per vincere. Soddisfatto della loro prestazione; un po’ meno del risultato ma un allenatore vorrebbe sempre vincere. Alcune volte basta poco per sbloccare la partita ma non ci siamo riusciti nel primo, vicinissimi nel secondo. Ho visto una squadra concentrata che voleva mettere in difficoltà l’avversario”
La tranquillità che ora ha la squadra la si vede anche dalle piccole cose come il retropassaggio di petto di Cassetti per il portiere, sintomo di una tranquillità che un mese e mezzo fa’ non c’erano.
“Certo certo, l’ho detto anche prima. Questa è una grande squadra in crisi di autostima e serenità. Ho sempre detto ai tifosi di starci vicino perché i giocatori volevano fare di più ma in quel momento non potevano. Io sono convinto che giocando con questa determinazione faremo avvicinare ancora di più i nostri tifosi”.
È la seconda partita che non prendiamo gol.
“Questo è un dato positivo. Ho sempre detto alla squadra che non dobbiamo subire gol, perché noi prima o poi lo facciamo. Oggi non ci siamo riusciti, ma la difesa ha retto bene gli assalti della Sampdoria.”
Ultima cosa mister, le condizioni dei giocatori. Taddei è uscito col dolore alla spalla, Vucinic qualche risentimento.
“Il campo qui era peggio di Trigoria, tutto dire. Li valuteremo domani e dopodomani.
In vista della prossima partita ci sarà la possibilità di fare un po’ di turn-over?
“Senz’altro il turn-over lo farò. Sono preoccupato per la partita di Domenica, arriverà la squadra più in forma del Campionato”.

Ranieri a Mediaset Premium
Seconda partita consecutiva senza gol subiti
“Sono soddisfatto della prova della squadra, ha giocato con determinazione, con voglia, con la consapevolezza di essere una squadra che vuole qualcosa. E’ venuta qui contro una Sampdoria che non era in crisi, voleva dimostrare che le due partite perse fanno parte del gioco del calcio per cui abbiamo trovato una Sampdoria tonica, volitiva, determinata. E’ stata una gran bella partita giocata in velocità da parte di tutte e due le squadre. Nel primo tempo forse c’è stata una leggera supremazia della Sampdoria, con le nostre azioni di contropiede molto belle molto veloci. Nei primi minuti del secondo tempo invece, abbiamo preso il dominio noi di tutta la partita, abbiamo schiacciato la Sampdoria nella propria metà campo, però non ce l’abbiamo fatta a far gol, peccato, però io sono molto soddisfatto della prova dei ragazzi”
Fisicamente ci siete
“Si la squadra sta bene. Quello che mi premeva era mantenere la porta inviolata, perchè questa è la seconda, e cercare di vincere. La voglia e la determinazione, l’hanno visto tutti, che volevamo vincere, non ci siamo riusciti, pazienza. Dobbiamo dare continuità alle nostre prestazioni
Il quarto posto Champions è a tre punti
“Sarà un campionato difficile, stiamo riuscendo a rialzarci in piedi però il discorso è molto lungo, certo noi ci proveremo, abbiamo questo nel nostro cuore. Il nostro sogno è riportare la squadra in Champions”
Come si fa a mantenere con i piedi per terra una squadra dopo la vittoria del derby quando lo stesso allenatore è romano e tifoso romanista?
“Finito il derby gliel’ho detto sono contento per la vittoria perchè era importante vincere, però non ero contento della prestazione dei ragazzi. Contro la Lazio abbiamo giocato solo dopo il palo di Zarate, avevamo cercato il gol, l’avevamo trovato e lì avevo visto la Roma quello che sa fare. Hai ragazzi ho detto: abbiamo vinto va benissimo però questa non è la strada giusta. Questa sera hanno fatto una grossissima prestazione non siamo arrivati al gol però così mi piace la Roma quando gioca, con questa determinazione, con questa volontà, con questo spirito”
Ci potrebbero essere delle novità in uscità o in entrata a Gennaio
“Si, noi lo abbiamo detto dall’inizio, se vogliamo acquistare qualcosa possiamo farlo soltanto vendendo. Ho trenta giocatori mi sembrano un pochino troppi, molti meritano di giocare quindi vedremo. Ci saranno delle novità, ma l’importante è che tutti quanti continuino ad allenarsi come stanno facendo”

Montali alle radio
Finalmente una squadra con carattere e personalità.
“Noi siamo venuti qua per fare la nostra partita, per fare gioco e vincere la partita; veniamo da 6 vittorie consecutive ed è la seconda volta che non incassiamo gol e veniamo dal derby. Siamo moderatamente soddisfatti.”
Molti tifosi sono affascinati dal personaggio Montali, un personaggio ambizioso, grande organizzatore e con idee importanti. Lei ha detto due anni di contratto e voglio arrivare allo scudetto, idee davvero chiare.
“Io ho detto che sono uno che non ha mai giocato per partecipare, non sono un Decubertiano. La colpa per cui Montali è venuto alla Roma è tutta del Presidente, mi ha voluto fortemente. Sono venuto in una grande società, con una squadra speciale fatta di giocatori speciali. Avendo giocatori e squadra di questo tipo devi avere il coraggio di osare”.
Non chiediamo nomi ne ruoli, ci mancherebbe e non è neanche il suo settore. A questo ci penserà il mister, ma secondo lei, qualcosa arriverà a Gennaio per migliorare questa squadra?
“Siamo molto contenti della squadra che abbiamo e pensiamo a giocare una partita alla volta”.

Montali a Sky
In settimana ha detto che nel giro di due anni la Roma lotterà per lo scudetto.
“La Roma è una grande squadra che merita di giocare per lo scudetto. Una squadra speciale ed una grande società che merita di competere per certi traguardi. Nei prossimi due anni giocherà per questo obiettivo, che non vuol dire che lo vincerà. Giocheremo sempre per pensare in grande, questo devono capirlo anche i tifosi”.
Stasera la Roma fatto vedere un buon gioco.
“Siamo molto soddisfatti. Venivamo dalla vittoria nel derby ed è stato importante centrare il sesto risultato utile consecutivo. La Roma ha giocato da vera squadra, ha giocato per vincere. Stasera siamo moderatamente soddisfatti”.
La Roma farà mercato a gennaio?
“Io riporto il pensiero del mio presidente, Rosella Sensi. Siamo molto contenti della squadra che abbiamo. Siamo concentrati sulla singola partita. Pensiamo a una gara per volta. Siamo felicissimi della squadra che abbiamo, poi vedremo quello che succederà a gennaio”.

Ranieri a Roma Channel
“Sono soddisfatto della prestazione: ho visto una ottima Roma. E’ un peccato non essere riusciti a vincere, ma questa è la Roma che voglio. Faccio un grande complimento a tutti i ragazzi. Ora dobbiamo continuare su questa linea. Ci è mancato solo il gol, ma io rimango contento. I gol non subiti sono un segno importante del lavoro che si è svolto”.

Taddei alle radio
Una gara importante, vi aveva chiesto il mister di giocare meglio che con la Lazio
“Ogni partita è diversa, l’amaro un po’ è rimasto. È importantissimo fare i tre punti ma anche non farne zero. L’importante è fare dei punti e arrivare alla fine del campionato al nostro massimo, zona Champions”.
La Roma meritava di vincere questa gara.
“Si, abbiamo giocato una gran gara ma non sempre vinci, il calcio è talmente strano che non si può prevedere. La squadra ha giocato bene e non abbiamo approfittato”.
Buona anche la tua gara, hai giocato con grinta e qualità. Taddei che sta smentendo coloro che affermavano fossi un giocatore quasi finito, lontano dai fasti di un tempo.
“Per fortuna do quello che posso dare, non ho bisogno di dimostrare nulla a nessuno. Ho la fiducia dei miei compagni e del mister. Cercherò di lavorare per quando mister ha bisogno”.
Dove può arrivare questa Roma?
“Più in alto possibile, cercando di raggiungere i nostri obiettivi”.
Ha i connotati per arrivare in Champions League? Dalle prime quattro squadre del raggruppamento?
“Il campionato è ancora lungo cerchiamo di fare passo per passo”.
Sul tuo contratto ci puoi dare novità?
“Io sono tranquillo a Roma sto benissimo, spero la questione si risolva. Farò del mio meglio sul campo e lascerò tutto al mio procuratore che è bravissimo”
Conferma andando via che ha dolore alla spalla, domani farà accertamenti.

Ranieri a Sky
Bella partita, le due squadre si sono sfidate sul piano del gioco.
“Sono contento dei ragazzi, gliel’ho detto negli spogliatoi. Entrambe le squadre hanno fatto una grande prova. La Samp era in crisi, anzi ha avuto solo due settiame di crisi, quest’anno ha fatto vedere grandi cose. Volevamo fare bottino pieno, non è andata così ma va bene lo stesso. Se del derby non ero contento del gioco, questa sera sono mlto più soddisfatto. Abbiamo creato molto, ma siamo stati sfortunati nell’ultimo passaggio. Perrotta ha avuto una bella palla-gol, è stato sfortunato. Abbiamo fatto una bella prova, giocando un buon calcio”.
Il pareggio va stretto alla Roma?
“Non lo so se ci va stretto. Forse meritavamo qualcosina in più. Credo che nella prima mezz’ora del secondo tempo la Sampdoria se l’è vista brutta, tanto che Delneri ha messo dentro un difensore, cambiando l’assetto della squadra”.
Taddei in netta crescita.
“E’ sempre il primo a correre. Rodrigo è un ragazzo d’oro, non riusciva a fare quello che sa fare. Quando vedi che si allena con quella intensità gli devi dare un’opportunità. Lui ha ripagato la mia fiducia”.
Prima del suo arrivo la Roma prendeva tanti gol. Adesso sta cogliendo i frutti del lavoro in difesa.
“Come idea la squadra mi è piaciuta: determinata, che sapeva quello che voleva. Non abbiamo vinto, ma questo fa parte del gioco. Però la squadra mi è piaciuta. Ha giocato da grande, imponendo il suo gioco. Il tutto contro una Samp che si chiudeva bene. Ora ci vuole continuità”.
La Roma è al pari di Milan e Juve?
“La classifica dice la verità. Non stiamo neanche a metà campionato.Siamo partiti con l’handicap, ma ho sempre detto che questa squadra ha potenzialità. Questa è una grande squadra, che due anni fa è arrivata a seconda a un passo dallo scudetto. Questi ragazzi hanno ancora la luce negli occhi per tornare in alto”.
Totti e Cassano insieme le piacerebbe?
“Ormai sono anziano, non ce la faccio. A parte gli scherzi, loro due giocano dove vogliono. Poi si mettono gli altri”.

Julio Sergio a Sky
“Sono tranquillo, devo giocare e farmi vedere ancora di più. Tra un po’ probabilmente sapremo qualcosa”.
Adesso non prendete più gol…
“Oggi faceva freddo, penso che abbiamo fatto un grandissimo lavoro di squadra, nel secondo tempo non ho toccato pallone, tatticamente la squadra è stata perfetta, non abbiamo vinto, ma siamo contenti”.
Quante gare hai fatto in Brasile?
“Da professionista ho fatto 200/250 gare”.
Ti dava fastidio il soprannome di terzo più forte del mondo?
“Io pensavo che se dovevo fare il terzo meglio essere il terzo più forte del mondo. Adesso devo giocare e vediamo dove posso arrivare”.
Pensi alla nazionale?
“No, io tre mesi fa neanche parlavo con voi. Devo andare piano e fare le cose bene. Se si sfruttano le occasioni si può arrivare lontano. Sto facendo bene, ma bisogna farlo sempre per provare che ho le qualità”.

De Rossi in zona mista
“Bella partita. Davvero”.

Burdisso in zona mista
“Possiamo arrivare tra le prime quattro”

Juan in zona mista
“Peccato, si poteva vincere. E’ stata una grande occasione”.

Burdisso a Roma Channel
“Una buona prestazione, stasera. Dobbiamo continuare così: abbiamo giocato meglio rispetto al derby ma abbiamo fatto solo un punto. E’ la seconda gara che non prendiamo gol: una soddisfazione. Ora dobbiamo vincere contro il Parma e arrivare primi nel girone di Coppa. Quando cambia l’allenatore cambia la fiducia: ma io voglio ringraziare tanto Spalletti quanto Ranieri”.

Perrotta a Sky da bordocampo
Quella palla-gol poteva cambiare la partita.
“Sì, secondo me lasciamo due punti. Al di là della mia occasione abbiamo creato tanto nel secondo tempo. Peccato”.
Continua la serie positiva.
“A differenza di domenica scorsa abbiamo giocato molto bene. La squadra è viva, combatte e fa vedere un bel gioco. Questa sera ci prendiamo la bella prestazione”.
Ora si comincerà a parlare di Perrotta allo Zenit.
“Ho appena firmato il rinnovo. Lo Zenit è un discorso mai aperto”.
Pensi di andare al Mondiale?
“Non lo so. Sono molto sereno, cerco di fare belle prestazioni. C’è un ct che ha un compito difficilissimo, lasciamolo lavorare”.

Del Neri a Mediaset Premium
“La squadra ha giocato un calcio aggressivo, di grande intensità, contro una squadra che veniva da un periodo magico. Abbiamo fatto un’ottima gara. Il risultato poteva essere anche migliore o peggiore”
La classifica vede ancora la Samp nei primi posti
“La Samp deve fare il suo campionato sa che i momenti difficili arrivano, ma lo abbiamo passato anche insieme al nostro pubblico, perchè è stato vicino a noi. La squadra si è ricompattata un pò in tutto e questo mi da serenità e fiducia per il futuro”
E’ un momento in cui gli farebbe comodo Semioli
“Mancano le alternative. Ma Mannini ha tenuto molto bene e così anche Tissone quando è entrato. Abbiamo concluso poco però abbiamo concesso anche poco”
A Cassano sta chiedendo di cercare un pò più la porta?
“Arriverà anche per lui il gol. Lui può fare molto bene”

Marotta a Mediaset Premium
Un giudizio sulla partita
“La Roma ci ha messo in difficoltà la prima mezz’ora del secondo tempo. Per noi era una serata delicata, dovevamo ritrovare convinzione nei nostri mezzi, convinzione che avevamo perso nelle ultime domeniche, lo abbiamo fatto davanti una squadra valida, è una squadra apparentemente sorniona ma a tratti anche incisiva e cinica e quindi siamo soddisfatti della prestazione sapendo comunque che possiamo ancora migliorare dal punto di vista tecnico tattico”
Era importante chiudere questo periodo negativo
“Si se guardiamo le statistiche con il punto di oggi siamo quinti in classifica, significa aver condoto questa parte del campionato con grande straordinarietà”
Mancano un po’ i gol di Pazzini e Cassano
“In realtà sono tre domeniche che non segnamo ma non ci deve spaventare perchè lì davanti abbiamo una coppia prolifica, lo ha dimostrasto negli anni. L’importante è che non abbiamo preso gol”
Semioli come sta?
“Ieri durante la rifinitura si è scontrato con Mannini, ha accusato una distorsione, un trauma che non gli ha dato la possibilità di essere della gara ma nulla di grave già da Domenica prossima può quantomeno rientrare nei ranghi ed essere a disposizione di Del Neri”
Come mai ci è stato questo mese nero?
“Questo black-out è dato da un calo psico-fisico anche naturale ma soprattutto noi dobbiamo migliorare nell’atteggiamento, nella personalità. Questa è una squadra che oggi come oggi ha delle buone qualità ma pecca ancora di personalità, ha dei margini di miglioramento e vedo che la classifica vede un Parma, ad esempio, che di personalità ne ha molta. La nostra squadra può migliorare, nel nostro progetto era previsto di far giocare anche alcuni giovani, ci siamo riusciti, ma dai giovani non si può pretendere autorità. Siamo contenti perchè siamo quinti, è straordinario”

Del Neri a Sky
“Abbiamo cercato di verificare e di dare poche ripartenze alla Roma perché, se gli dai le ripartenze, fai il suo gioco naturale Direi che la partenza è stata abbastanza vivace, per quello che si è visto, combattuta, ed è quello che volevo dalla mia squadra, cioè, una partita maschia , che desse il giusto risalto a quello che abbiamo fatto fino adesso”.
Cos’è cambiato rispetto alla partita con il Milan?
“L’ho detto settimana scorsa, abbiamo passato una settimana molto difficile, perché il derby a Genova è molto sentito. Devo dire che ne siamo usciti prima del previsto. Ne siamo usciti bene, abbiamo ritrovatole energie giuste,. Abbiamo sviscerato in settimana parecchi problemini, siamo stati molto più assieme, i ragazzi sono concentrati, ed hanno fatto vedere che quello che abbiamo ottenuto fino adesso, è frutto delle loro qualità. Questo era importante per me, verificare, al di là del risultato che, peraltro è importante e ci mantiene alti in classifica, proprio la reazione di questa squadra”.
Quali problemini?
“Ci voleva più intensità, per esempio. Essere più decisi, entusiasti, avere più forza mentale, non essere proprio abbattuti per una partita. Sappiamo che dobbiamo rendere conto del derby nel girone di ritorno ai nostri tifosi e noi vogliamo arrivare a quel derby pronti e pimpanti, pronti a dargli una grande soddisfazione. Capaci di dimenticare questa settimana, peraltro molto difficile per noi e anche per loro, penso”.

Lucchini a Mediaset Premium
Questo 0-0 chiude la vostra crisi?
“Noi lo speriamo, venivamo da tre risultati sicuramente non positivi. Stasera un grande primo tempo, un buon secondo tempo, credo che abbiamo sofferto di più ma abbiamo dimostrato di essere una squadra unita e forte”
Del Neri ha schierato la vecchia guardia per uscire dal momento no..
“Siamo tutti a disposizione del Mister, poi è lui che durante la settimana valuta ogni giocatore e quindi la domenica decide chi mandare in campo. Oggi sono stati chiamati in causa tra virgolette alcuni dei più vecchi e penso che hanno dato il loro contributo”
Qualcosa da dire con Totti, hai avuto qualche faccia a faccia interessante..
“No lui giustamente fa il suo gioco, magari non è fortissimo di testa e quindi prima che arriva la palla fa un pò come Antonio Cassano che cerca di veniore addosso all’uomo e quando non la prendeva si arrabbiava un pò o pure chiedeva il fallo. Sono cose che succedono in campo ma finita la partita è passato tutto”
Era più una crisi atletica o psicologica?
“Oggi ci tenevamo a far bene, abbiamo speso tanto mentalmente e quello si ripercuote sul fisico, abbiamo dato tanto nel primo tempo in cui abbiamo creato due palle gol importanti. Secondo tempo ci stava un pò di calo visto che nel primo tempo siamo stati noi a fare la partita. Noi non abbiamo creato molto nel secondo tempo ma neanche loro che avevano il pallino in mano hanno creato molto”