mercoledì, novembre 20, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Leggi il nostro commento alla partita Guarda le pagelle Guarda le foto della partita Leggi le interviste dei protagonisti Guarda il tabellino
COMMENTO PAGELLONE FOTO INTERVISTE TABELLINO

Fonte: romanews.eu

Motta in zona mista
“Dobbiamo imparare dagli errori che abbiamo fatto in passato e in questa stagione ne abbiamo già fatti tanti”.

Taddei in zona mista
“Noi facciamo quello che ci chiede il tecnico. Non credo che nella ripresa abbiamo giocato peggio che nel primo tempo”.

Mexes alle radio
Sulla gara
“E’ molto difficile, ancora una volta abbiamo preso dei gol. Non siamo riusciti ad avere la reazione di Siena, ma ora dobbiamo ritrovarla subito perché domenica c’è la Fiorentina e sarà una partita importante. Non capiamo cosa c’è, c’è sempre un po’ di paura, vogliamo fare quello che ci chiede il mister. Si vede che manca qualcosa ma dobbiamo alzare la testa. Questo è importante. Per noi, per la squadra e per la città. Serve lo spirito giusto. Nessuno di noi pensa ad altro. Vogliamo fare bene anche il mister ci crede molto. Lui ha dei principi e noi dobbiamo seguirlo e stasera forse non lo abbiamo fatto. Abbiamo subito un gol e ci siamo allungati senza riuscire ad alzare la testa. Quando si vive una situazione così abbiamo bisogno di aiuto anche del nostro pubblico. Quando vinci a Siena non va bene perchè ci sono state polemiche, quando perdi evidentemente non va. Certo stasera abbiamo sbagliato molto ma ci serve fiducia”.
Ma a questo punto non dovreste essere voi a dare spunti di fiducia ai tifosi?
“Si non voleva essere una critica, noi in fin dei conti qualche segnale lo abbiamo mandato come a Siena. Serve unità di intenti”.

Ranieri alle radio
Cosa è successo oggi?
“Nel primo tempo potevamo fare di più noi eravamo messi non male in campo e siamo anche stati sfortunati. Un secondo tempo deludente, non eravamo rapidi, blandi, mi aspettavo di più. Si deve lavorare”.
Si deve lavorare…
“Dobbiamo ancora guarire, non è che Siena ci ha risolto tutto. I problemi ci sono e dobbiamo avere voglia di tirarci fuori e su questo i tifosi ci possono dare una grande mano”
Cosa si fa ora?
“Dobbiamo rialzarci assolutamente”.
Cosa vuole vedere?
“Sono arrivato da poco io devo trovare chi vuole lottare con il coltello tra i denti. Voglio persone determinate, questo da bellezza e praticità. Stasera non abbiamo fatto nessuna delle due cose”.
Potrebbe essere che si faccia fatica a dimenticare il gioco di Spalletti?
“Certamente, non si cambia in un giorno, Spalletti e la sua squadra bella risalgono a 14 mesi fa. Anche lui poi ha cambiato e non c’è riuscito. Io anche ci proverò da subito, spero di riuscirci, quello che posso dire ai tifosi è di starci vicini”.
Cosa vuole vedere dai suoi ragazzi?
“Saper reagire, siamo caduti ma dobbiamo alzarci”.
Cosa si salva di stasera?
“Diciamo che la difesa si è mossa abbastanza bene ed a rimanere compatta ma sono altre le cose che voglio vedere. Tempismo e aggressione soprattutto mentale. Noi non abbiamo fatto contrasti che dovevamo fare”.

Pizarro alle radio
Oggi una brutta giornata…
“Ognuno di noi si deve assumere le responsabilità, così non va bene. Altrimenti la nostra stagione diventa dura. Io ci tengo molto e non so che dire. Due anni fa eravamo alla pari con chiunque, dobbiamo cambiare e riflettere. So che il problema è solo di testa perchè corriamo molto. Abbiamo qualità ma non c’è entusiasmo e così si può mettere male. Quello che voglio capire è perchè. Abbiamo tanti tifosi che ci vogliono bene e speriamo di cambiare dopo questa sconfitta. Il tempo c’è per risolvere ma è ora che si deve fare. Sicuramente le cose sono cambiate e noi abbiamo Spalletti che ci ha allenato per molto tempo e questo non va dimenticato. Ma si deve cambiare e occorre adattarsi alle idee del nuovo mister”.

Julio Sergio alle radio
Cosa è successo oggi?
“E’ difficile da spiegare, dobbiamo lavorare ancora e migliorare, abbiamo fatto male. Non c’è tempo per piangere, testa alta e andare avanti”
Loro non erano uno squadrone…
“Loro giocano veloci e noi non siamo riusciti a fare quello che dovevamo”.
Però vi hanno messo sotto a 360 gradi
“Si qualsiasi cosa dico è un motivo in più per dire peggio. Dobbiamo parlare tra di noi e fare meglio”.
Sembravate rassegnati…
“Non è così, siamo noi che sentiamo di più la sconfitta questa più di altre, non so cosa fare forse serve rabbia, dobbiamo comunque migliorare”.