lunedì, Settembre 21, 2020 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Leggi il nostro commento alla partita Guarda le pagelle Guarda le foto della partita Leggi le interviste dei protagonisti Guarda il tabellino
COMMENTO PAGELLONE FOTO INTERVISTE TABELLINO

Dieci sconfitte stagionali, quarantasei gol subiti, la peggior difesa se si escludono le ultime quattro. In una parola: imbarazzante. Giocatori figurina, tutta carta niente fatti.

Una Roma che viaggia, come per tutta la stagione, al massimo in seconda marcia. Le altre volano e il quarto posto non ci appartiene.

Il tecnico insiste con uno schema che non ha attori adatti. Un ritorno al passato non giustificato da niente. Una lucidità persa e mai ritrovata, discorsi surreali, e proprio lui il fautore della coppa fair-play si ritrova con due espulsioni sul groppone.

Isteria da poverelli, da laziali mi vien da dire. Un secondo tempo vergognoso dopo che il primo aveva evidenziato l’enorme differenze tra noi e loro. Quattro palle gol, una rete contro tre minuti biancocelesti.

Giocatori impresentabili, altro che sosta. Il portiere da interregionale, la difesa da oratorio, un centrocampo distrutto dal tecnico e dagli infortuni, un attacco inesistente.

Stagione buttata, chissà se avranno il coraggio di battere cassa questi atleti vergognosi. Si deve iniziare da subito a progettare il futuro. Il presente non c’è.

Pulizia generale. Fare cassa con i finti campioni e cercare di costruire una Roma nuova con una personalità diversa. I giocatori hanno dimostrato di valere ben poco.

L’agonia finirà il 31 maggio, poi pronti per la rinascita.

Nota a margine. Morganti è un pessimo arbitro.

petra@corederoma.it