sabato, novembre 23, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


da iltempo.it

Mattia DestroNuovo test per Destro. Dopo aver giocato la partitella a squadre miste con il settore giovanile giallorosso durante la sosta, per Mattia c’è una gara «vera»: oggi, alle 14.30, sarà in campo con la Primavera di Alberto De Rossi che sfida il Latina a Trigoria. Ecco perché ieri Garcia gli ha risparmiato l’ultima parte di allenamento. L’attaccante ha bisogno di mettere minuti sulle gambe, oggi potrà farlo davanti a un piccolo pubblico, con la speranza di farlo anche domenica davanti a duemila tifosi romanisti a Bergamo. Ci sarà anche Jedvaj nella formazione «baby»: in serie A non ha ancora trovato spazio e Garcia non vuole far «arrugginire» il talentino croato maggiorenne da un giorno. Contro l’Atalanta ci saranno sia Benatia sia Pjanic, che hanno recuperato dai rispettivi acciacchi e sono già tornati ad allenarsi con il gruppo.

Un sollievo per il tecnico, che dovrà più che altro badare al pericolo giallo: oltre al bosniaco, sono diffidati De Rossi, Strootman, Florenzi e Maicon. Cinque titolari a rischio squalifica a ridosso del match con la Fiorentina. Borriello continua ad avvertire fastidio alla caviglia, ma nuovi accertamenti hanno confermato l’assenza di particolari problemi: è solo un’infiammazione, stringerà i denti. Continua >>

da football-italia.net – forzaroma.info

Queste le parole del presidente della Roma James Pallotta rilasciate a Football-Italia.net

James PallottaSalve Presidente Pallota la sta divertendo la stagione fino ad ora?
“Amo il modo in cui stanno giocando. L’ho potuto vedere a luglio durante la tournée, nell’incontro con la MLS-All Star, proprio il genere di squadra che avremo avuto. L’ho ripetuto per tutto agosto che avremo avuto una grande squadra e nessuno mi ha voluto credere, specie i media romani.”

Ci hanno messo un po’ a convincersi ?
“Sì. Non gliene voglio, capisci. Dovevano darmi tempo essendo allora presidente da soli 14-15 mesi ed avevo incominciato ad apportare i primi cambiamenti in gennaio. Io amo il modo in cui stanno giocando, a parte le vittorie, mi riferisco allo stile di gioco.” Continua >>

A prescindere dai risultati del campo e dalle diatribe societarie banca-cino-americane, la settimana giallorossa è segnata dalla morte di Amedeo Amadei, indimenticabile bomber della prima ROMA vincente della storia.

Il Fornaretto frascatano, che a CoredeRoma abbiamo avuto l’onore di ospitare e premiare qualche anno fa, è stato l’esempio massimo di attaccamento ai colori di ROMA e della ROMA.

Nei fatti, non nelle chiacchiere: egli, nel giorno del suo trasferimento all’Inter, fece scrivere nel contratto che lo avrebbe reso benestante per tutta la vita, che MAI avrebbe potuto giocare contro la sua ROMA. Continua >>

da romanews.eu

Stefano ColantuonoA pochi giorni dalla sfida contro la ROMA, l’allenatore dell’ATALANTA, Stefano COLANTUONO, è intervenuto ai microfoni di Centro Suono Sport, parlando anche dell’evento del carrarmato: “La storia del carraromato? Ma quella è stata una caz…, è stata una cosa tra due tifoserie che non sono molto amiche. Probabilmente era una cosa che sarebbe stata meglio evitare. Ma di che stiamo a parlà. Migliaccio nemmeno sapeva di cosa si trattasse, voleva essere una cosa goliardica e non la ritirerei nemmeno fuori”.

Difficile fermare la Roma?
Difficile… Nelle ultime tre partite ci sono riusciti. La Roma è una squadra che si può fermare, anche se non è facile. La Roma è una squadra molto forte. Secondo me può vincere lo scudetto. La Juve è ancora superiore, ha qualcosa in più, ma è impegnata anche su altri fronti. La Roma, insieme al Napoli, può darle molto fastidio. Continua >>