domenica, luglio 21, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Roma – Reggina

Il proverbio “lenti ma sicuri”
pei giallorossi è come una leggina
che li rende più scaltri e più sicuri
tanto da far due gol alla Reggina.

La squadra cresce e pensa già al domani
Il gol di Totti e quello di Montella
han messo in ombra quello di Bogdani
mostrandosi così, più baldanzosa e bella.

Ma in campo veder questi ragazzi
t’alternano la gioia al malumore
perchè il gioco, lo fanno solo a sprazzi
e venir ti fanno, il mal di core.

Non sempre la squadra è concentrata
e qualche volta t’aspetti pure il peggio
ma lor giocano in maniera collaudata
e di sicuro non mirano al pareggio.

Squadra d’attacco, a vincere lo sprona
il risultato pieno e convincente
per conseguir domani col Verona
una vittoria netta ed avvincente.

Reti: Totti (rig.) 30? Bogdani 55′ Montella 71

Roma: Antonioli, Zebina, Zago, Mangone, Cafu, Tommasi, Zanetti (Assuncao), Candela, Totti (Nakata), Montella (Balbo), Delvecchio.

Reggina:
Taibi, Jiranek, Stovini, Oshadogan, Bernini, Veron R. (Zanchetta), Caneira, Mozart, Morabito, Bogdani (Possanzini), Marazzina (Cozza).

Arbitro:
Sig. Collina di Viareggio

Reti: Nakata 9′ Silva 53′

Roma: Antonioli, Rinaldi, Samuel, Mangone, Cafu, Assuncao (Zanetti), Tommasi, Candela, Nakata, Montella (Delvecchio), Batistuta.

Boavista: Ricardo, Rui Oscar (Duda), Litos, Sergio Carvalho (Jorge Silva), Erivan, Martelinho, Pedro Santos, Rui Bento, Sanchez, Jorge Couto, Silva (Whelliton).

Arbitro: Sig. Poulat della Francia

Brescia – Roma

Il primo tempo, tosto il cuor ci gela
il gol di Bisoli e quello poi di Hubner
annullano la rete di Candelà
e c’inducono a vedere tutto ner.

La classe non è acqua, dice un detto
e la Roma, che dal torpor si desta
fa vedere il gioco suo profetto
concludendo la partita in grande festa.

E Capello, dalla vista acuta
le sue pedine dispone in mezzo al campo
e la tripletta che segna Batistuta
all’avversario, di certo non da scampo.

Con due gol a quattro per la Roma
si conclude questa partitella
giocata da una squadra che mai doma
tiene lontano dal cerchio suo, la iella.

Sul campo la squadra giallorosa
i suoi campioni mette in bella mostra
e all’avversario da una tale scossa
da far scattar così, la gioia nostra.

Rifuggon dai risultati smunti
giocheranno doman, la partitina
conquistando sul campo un paio di punti
a discapito, è ver, della Reggina.