mercoledì, novembre 13, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


MARCATORI: 13′ Mancini (R), 24′ e 34′ Aquilani (R), 44′ pt e 29′ st Vieira (I), 20′ st Crespo (I), 5’pts Figo (I).

INTERNAZIONALE (4-4-2): Toldo; Zanetti, Materazzi, Samuel, Grosso (9′ s.t. Maicon); Figo, Vieira, Cambiasso, Stankovic (1′ sts Dacourt); Adriano (16′ s.t. Crespo), Ibrahimovic. (Julio Cesar, Andreolli,Solari, Cruz). All. Mancini.
ROMA (4-2-3-1): Doni; Panucci, Mexes, Chivu, Cufrè; De Rossi, Aquilani (36′ s.t. Tonetto); Taddei (21′ s.t. Cassetti), Perrotta, Mancini; Totti (27′ s.t. Mido). (Curci, Faty, Ferrari, Montella). All. Spalletti.

ARBITRO: Saccani di Mantova.
NOTE: spettatori 45.528, incasso di 773.304 euro. Espulso Chivu al 10′ s.t. Ammoniti Vieira (I), Taddei (R), Cassetti (R), Maicon (I), Mido (R), Cambiasso (I). Angoli 3-2 per l’Inter. Recupero: 0′ pt, 3’s.t., 0′ 1° p.t.s., 1′ 2° t.s.

Guarda la photogallery

Spalletti: finché la gara è stata giocata sul piano tattico e tecnico, la Roma ha fatto bene. L’Inter ha giocatori alti tutti 1.90, quando la gara si è messa sul piano fisico, complice un calo fisico, siamo andati in difficoltà. Se non ci arriviamo con gioco palla a terra diventa difficile. Spiace per i ragazzi: per quello che hanno fatto vedere meritavano di più. Abbiamo giocato alla pari, ma hanno vinto loro. Quando pensiamo di aver vinto ci ammorbidiamo un po’. Il mercato? Chiedete alla società…

R. Mancini: era importante vincere la prima partita, e farlo bene. Devo ammettere che si era messa non male ma malissimo, perché la Roma è partita molto bene. E’ una squadra meno fisica di noi e più veloce, infatti ci ha presi sulla rapidità. Noi forse nei primi 35′-40′ non eravamo entrati in partita e abbiamo commesso un po’ di errori causati anche dal loro modo di giocare. Io credo che Inter e Roma siano due squadre forti, ma per il campionato ce ne sono anche altre… Non è una cosa poi così scontata. Adriano? Quando un giocatore esce in una partita importante è sicuramente arrabbiato, ma non è detto che ce l’abbia con l’allenatore. Magari ce l’ha con se stesso per non avere dato tutto. Adriano ha fatto bene, questa sera, si è sacrificato per il tempo che ha giocato, poi è entrato un elemento più fresco.

Taddei: dobbiamo restare concentrati per tutta la gara. Abbiamo fatto un grande primo tempo, ma la partita finisce quando l’arbitro fischia. Il mercato? Non è compito mio.