martedì, novembre 12, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


MARCATORI: Oliveira (M) al 4′, Inzaghi (M) al 23′, Perrotta (R) al 28′, Pizarro (R) al 39′ p.t.

MILAN (4-3-1-2): Dida; Simic, Bonera, Costacurta, Jankulovski; Gattuso (27′ s.t. Brocchi), Pirlo, Ambrosini (17′ s.t. Seedorf); Kakà; Inzaghi, Oliveira (33′ s.t. Gilardino). (Storari, Cafu, Grimi, Gourcuff). All. Ancelotti.
ROMA (4-2-3-1): Curci; Panucci, Mexes, Chivu, Tonetto; De Rossi, Pizarro; Wilhelmsson (44′ s.t. Rosi), Perrotta (37′ s.t. Cassetti), Mancini (30′ s.t. Tavano sv); Totti. (Doni, Ferrari, Faty, Vucinic). All. Spalletti.

ARBITRO: Bertini di Arezzo.
NOTE: spettatori 6.000 circa. Ammoniti Ambrosini, Mexes, Pirlo. Recupero 1′ p.t., 3′ s.t.

Guarda la photogallery

Ancelotti: eravamo partiti bene, poi è venuta fuori la Roma. La Roma gioca bene ed è rientrata in partita in fretta, noi siamo stati poco aggressivi. L’errore di Dida? Dida è rientrato da poco, il campo era molto scivoloso non solo per lui, ci sono stati molti errori proprio a causa del campo. La qualificazione? Dovremo andare a Roma per vincere o per pareggiare 3 a 3, che mi sembra dura, direi 70% Roma e 30% Milan.

Spalletti: i primi 25 minuti? Loro sono stati molto bravi, sono entrati subito in partita, noi non avevamo le distanze giuste, infatti è rimasto due o tre volte Kakà lì, a metà strada, e ci ha creato problemi con le ripartenze. Poi siamo tornati bene dentro alla partita, l’abbiamo raddrizzata nella maniera giusta, perché c’era il rischio di deprimersi ed abbiamo creato anche dei problemi al Milan. Wilhelmsson? Ha fatto una grande partita, di forza, di resistenza, di sostanza, di qualità. E’ un giocatore che è arrivato molto stimolato, se continua così molti si accorgeranno delle sue qualità. Un pronostico per il passaggio del turno? 50% e 50%.