mercoledì, Gennaio 22, 2020 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Le tante sfumature di grigio ultimamente danno in testa a parecchia gente, non ultimi i capacissimi dirigenti della AS ROMA 1927.
Il loro prodigioso fiuto per il marketing ci ha portato a giocare con una tenuta degna dei peggiori senza colore della storia del pallone.
La condotta dei giocatori, dell’allenatore, della dirigenza, dello staff tecnico, dei preparatori atletici, dei sanitari è FIGLIA LEGITTIMA delle scelte scellerate di questa proprietà che ha tentato (ed in parte ci è riuscita) di estirpare le radici GIALLOROSSE da cui ogni tifoso trae linfa.

Ci ritroviamo allontanati dallo stadio, per scelta nostra, vero, ma mai scelta fu più dolorosa e più eteroindotta da fattori coercitivi e punitivi imposti da questura, prefetto e società, loro sì MOSTRI A TRE TESTE.
Farete a meno di noi, faremo volentieri a meno di questo calcio, di questo stadio.
Parlare della partita di ieri sera ingenera solo un’immensa tristezza.
Osservare con dolore quanto distante è ormai il rapporto tra giocatori e allenatore, tra società e tifosi, fa raccapriccio.
Quello che un tempo era il DODICESIMO GIALLOROSSO oggi è un ospite sgradito e bandito.
QUELLO CHE UN TEMPO ERA IL RAPPORTO MORBOSO TRA CURVA E GIOCATORI È ESTINTO.
CE NE FOSSE ANCORA BISOGNO, BASTA ASCOLTARE L’ASSORDANTE SILENZIO ANCHE DEI
GIOCATORI PIÙ RAPPRESENTATIVI (DE CHE?) IN MERITO ALLA SITUAZIONE DELLE CURVE.
Parla Morgan De Sanctis per dirci che siamo brutti e cattivi, che non li lasciamo tranquilli di giochicchiare. Stai sereno, la nostra coscienza sta a posto.
CHI TE SE ‘NCULA PORTIÈ, PENSA A RISPONNE AR CITOFONO, CHE ME PARI PURE SCARSO.
In merito al campo, non credo che ci sia nulla da aggiungere, fate pena, ma non perché perdete a Borisov, perché vi siete vestiti del colore giusto per voi, QUELLO CHE VI RAPPRESENTA AL MEGLIO, A VOI E A QUESTA SOCIETÀ: IL GRIGIO TRISTEZZA.
Passerete e passerete in fretta.
FORZA ROMA E AVANTI CURVA SUD,
LA LOTTA E’ SOLO ALL’INIZIO.

Associazione CoredeRoma