domenica, novembre 17, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


MARCATORI: 13′ pt Suazo, 29′ pt Totti (rig), 40′ pt e 23′ st Marchini, 40′ st Totti.

CAGLIARI (4-4-2): Chimenti; Ferri, Bianco, Lopez, Del Grosso (45′ st Capone); Marchini (24′ st Budel), Conti, Colucci, Biondini; Pepe, Suazo (39′ st Agostini). In panchina: Fortin, Canini, Semedo, Sau. Allenatore: Giampaolo.
ROMA (4-2-3-1): Curci; Panucci, Ferrari (18′ st Rosi), Mexes, Tonetto; Aquilani, De Rossi (34′ pt Faty); Wilhelmsson (30′ st Tavano), Perrotta, Taddei; Totti. In panchina: Bertagnoli, Freddi, Vucinic, Okaka Chuka. Allenatore: Spalletti.

ARBITRO: Brighi di Cesena.
NOTE: giornata molto calda, terreno di gioco in sufficienti condizioni. Ammoniti: Biondini, Mexes e Aquilani. Angoli: 4-3 per la Roma. Recupero: pt 1′; st 3′.

Guarda la photogallery

Cellino: tre mesi fa Suazo me lo ha chiesto la Roma. E’ una piazza importante, sarei contento se ci andasse. L’Inter? Sarei contento se vestisse la maglia giallorossa. Altrimenti che resti a Cagliari.
La salvezza conqistata oggi? Ho tirato un sospito di sollievo. Temevo fosse tutto rimandato all’ultima gara con l’Ascoli!

Spalletti: le motivazioni possono fare la differenza. La testa ti fa sempre fare quel metro in più. La partita oggi è stata in bilico sino all’ultimo, ma alla fine il Cagliari è stato più bravo di noi e ha vinto. Gli infortuni di Ferrari e De Rossi? Matteo non aveva problemi, aveva recuperato dalla finale di Coppa Italia e, per questo, l’ho messo in campo. A De Rossi, invece, ho chiesto di giocare nonostante qualche problema fisico. Mi dispiace perchè alla fine si è dovuto arrendere. L’ho forzato io.
Totti sale a 22 gol in campionato ed è ormai matematicamente capocannoniere? Ha fatto l’ennesima buona partita. Ha capito benissimo come stare in campo con questo ruolo e come riuscire a trarne vantaggio. Si comporta come un bomber d’area di rigore autentico, perchè ha un senso di posizione che fa invidia a tutti i grandi di quel ruolo.

Totti: questa partita era più che altro una cosa personale? Sì, era una cosa personale, è vero. Alla fine sono riuscito a mettere a segno due gol grazie ai miei compagni, che mi hanno dato una grossa mano a farli. Ne mancano due per vincere la Scarpa d’Oro? Ormai ci sono, spero di fare un’altra doppietta. Anche se dovrò stare attento a Van Nistelrooy, che ha 3 gol in meno e 4 partite ancora da giocare. Seguirò le sue partite, anche perché nella Liga c’è una bella lotta per lo scudetto.
Mexes ha detto che per discutere del contratto porterà dietro me? Così prolungo pure io e rimaniamo tutti e due… Scherzi a parte, spero possa rimanere, è un giocatore che fa la differenza. Tutta la tifoseria della Roma vuole che rimanga. Comunque ha ragione il nostro tecnico, chi vuole rimanere deve firmare subito. Questo è un bellissimo gruppo e io mi auguro che possano rimanere tutti.
Oggi il Cagliari si è salvato ed in campo aveva tanti tifosi romanisti? Sono contento per loro che sono riusciti a rimanere in serie A. Da romanista, poi, sono doppiamente felice per loro.
Bruno Conti, oggi, si è trovato un po’ in mezzo? Sì, tifava un po’ più per il Cagliari che per la Roma, ma vedendo il risultato andava più che bene.

Mexes: il Cagliari ha una bella squadra. Il fatto che giocava la partita della vita è stato importante. Anche per noi, però, perché non volevamo prendere tre gol così e mi dispiace perché eravamo la migliore difesa e vogliamo continuare ad esserlo. Meno male che la Fiorentina ha preso due gol oggi pomeriggio. Complimenti al Cagliari, ha giocato una grande partita con grande voglia.
Francesco può lottare per la Scarpa d’oro? Mi fa piacere per lui, sono contentissimo, speriamo bene, aspettiamo la prossima partita contro il Messina, ci può ancora credere in questa Scarpa d’oro.
Ci abbiamo provato fino alla fine? Non c’è dubbio, im campo dall’inizio eravamo tutti quelli della finale, a parte Mancini e Chivu, che si è fatto male alla caviglia. La cultura di questa Roma è dimostrare che non vogliamo regalare le partite. Noi vogliamo vincere sempre.
Totti ha detto ‘speriamo che Philippe firmi presto? Allora venga con me a parlare con la società! Vediamo questa settimana, la prossima. Tranquillamente, vediamo…
Domenica tutti allo stadio per festeggiare la Coppa Italia? Aspettiamo tanti tifosi allo stadio per festeggiare la Coppa Italia e tutto quello che abbiamo fatto in due anni. Tutti meritano questa festa, dalla società, alla squadra all’allenatore, ai tifosi. Speriamo sia una festa indimenticabile.

Suazo: Cellino ha detto che la Roma si è interessata a me? Il presidente non mi ha mai detto niente. Giocare con Totti sarebbe fantastico, straordinario. E il modulo della Roma sarebbe perfetto per me. Ora, però, mi godo la salvezza con il Cagliari. Ho un contratto fino al 2010 con questa società, ma forse è arrivato il momento di una grande squadra per me. Il Suazo di Cagliari non ha dato tutto quello che può dare. Le mie qualità si possono esaltare sicuramente in un grande club che lotta per obiettivi ambiziosi. Se ho comprato casa a Milano? No, la casa che ho qui mi piace. Ma poi vado sempre a Roma, città che mi piace tanto e dove porto la famiglia.