domenica, dicembre 15, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


da laroma24.it

Alla vigilia del match di campionato contro l’Inter, Rudi Garcia in conferenza stampa. Queste le parole del mister giallorosso:

Rudi GarciaMaicon?
Per fortuna per noi non è l’unico così. Quando Maicon gioca impone il suo gioco e aiuta tanto il gioco della Roma, sopratutto sul piano offensivo. Sarà convocato, vedremo se inizia o no

Le polemiche in Russia?
Basta con queste stupidaggini, sono qui per parlare di caclio. La squadra in tuta non ha nulla da nascondere, basta su questo punto

Che idea si è fatto di Mancini?
Non lo so, perchè io non ero in Italia. Ha vinto dei titoli non solo con l’Inter. Non mi piace mai vedere un allenatore esonerato prima della fine della stagione. Quando una società fa una scelta sembra quella giusta, a volte non funziona così dopo alcuni risultati non buoni e questo non mi piace. Vale per tutte le società

Che incidenza può avere il fattore Olimpico?
Vuol dire che siamo nel nostro giardino, ci sono i nostri tifosi che sono fantastici. Non hanno uno stadio comodo per sopportare la squadra perché sono lontani dal campo ma dai numeri vediamo che hanno un apporto incredibile. I miei tifosi sono incredibili, in 12 saremo più forti. Sul supporto dei nostri tifosi non ho alcun dubbio

E’ preoccupato dal rendimento di Gervinho?
Dipende se prendiamo tutte le partite inclusa la Champions: se le prendiamo tutte, non è sotto rendimento. Per giudicare Gervinho bisogna sempre vedere se fa assist o partecipa all’azione offensiva. Sul 75% c’è sempre Gervinho in mezzo. Poi non gioca sempre bene, a Mosca non ha giocato bene. Mi aspetto di più da lui, sicuro, ma come tutti. Quando sappiamo cosa può fare un giocatore, un allenatore si aspetta sempre il meglio. Vale per Gervinho e per tutti gli altri

Ha visto l’Inter in Europa League? Strootman?
E’ accettabile la sua condizione, la domanda giusta sarebbe quando sarà al 100%. Sappiamo tutti che è un grande giocatore e che tutta l’Europa del calcio lo vuole: sarà un giocatore fondamentale. L’Inter l’ho vista e possiamo giudicarla sulle ultime due partite: ha giocatori forti e lo sappiamo. Gioca in modo differente, a 4 in difesa e non a 5. Abbiamo studiato queste due partite. Noi dobbiamo fare in modo di essere la Roma

A Mosca aveva bisogno di un centrocampo meno offensivo. Serve sempre o solo con squadre di un certo tipo?
E’ vero che è una buona opportunità per dare una risposta completa: era uno dei parametri giocare con tre attaccanti senza Mire. Valuto tante cose, se giochiamo in casa o fuori, contro chi giochiamo, se i miei giocatori hanno giocato bene o meno bene. Tutte queste cose le valuto facendo in modo di scegliere meglio. Era il centrocampo migliore in quel momento

L’anno scorso davate la sensazione di vincere nel secondo tempo. Quest’anno nella ripresa calate
Io faccio sempre attenzione a non avere un avviso o riflessione solo sulla ultima gara, o sulle ultime due. A me non piace parlare dello scorso anno, è finito e vincere 10 partite di fila è un po’ eccezionale, ma adesso siamo solo a 4 punti dallo scorso anno. Poche squadre hanno fatto meglio di noi in Europa. Non c’è nulla da difendere, la Roma è in grande salute. Che importa? Importa solo concentrarsi su domenica, l’Inter ha parametri forti ma sappiamo anche che dentro lo spogliatoio ho 30 ragazzi carichi che non vedono l’ora di giocare. Faremo di tutto per giocare bene e vincere questa partita. Il campionato non dipende da domenica, anche se domenica sarà la partita più importante dell’anno. perchè è la prossima. Io sono abbastanza contento del gruppo

La crescita di Ljajic?
Io faccio in modo di mettere giocatori in campo, il merito è solo loro. Portare alla squadra le cose fatte. Adem deve essere decisivo e in questo momento lo è. Sta bene, fisicamente sta bene. Possiamo pensare che non è forte fisicamente, ma è forse il giocatore che corre di più. Adesso sta bene, lo porta in campo e aiuta tanto la Roma. Per lui come per gli altri mi aspetto semrpe più da Adem. Il mio ruolo è spingere i miei giocatori. Per il momento c’è ancora strada, ognuno ha la sua strada. Mi auguro di vincere dei titoli insieme e niente altro

Quanto serve ancora per superare la partita col Bayern?
Subito lo abbiamo dimostrato. Contro la Sampdoria abbiamo dimostrato di essere pronti con la testa. Non è semplice giocare in questo campo. Lo dico ancora: il primo tempo a Napoli, poi non ho nessun rimpianto, nemmeno in Champions

L’Inter sembra mutata nello spirito
Quando c’è un nuovo allenatore c’è sempre una atteggiamento dei giocatori più forti, sono più concentrati e ascoltatano di più l’allenatore. Mi sembra ovvio, se hanno caricato tutte le responsabilità sul primo allenatore, hanno tutto l’interesse di essere più concentrati. Lottano, mettono spirito di concentrazione più alta in campo. Dalle cose che ho visto so che sono una squadra con qualità, ma ha punti deboli e noi dobbiamo sfruttarli. L’ho gia detto: siamo contenti di giocare davanti al nostro pubblico domenica sera

Domani conta sopratutto il risultato o dovete fare una grande partita?
Io firmo con due mani per vivere un momento così e vincere contro il Torino, a Bergamo e pareggiare col CSKA. Se giochaimo bene abbiamo più chance di vincere, seguo questa strada. Se domenica giochiamo male e vinciamo sarò contento, ma non mi sembra un atteggiamento in grado di portare risultati su un lungo periodo

La Roma è in grande salute da tutti i punti di vista?
Quando ho detto che c’erano tre squadre con più punti di noi, non parlavo del campionato: la Juve ha 3 punti più di noi e sappiamo tutti come li ha ottenuti. Se vincevamo 1-0 vedevamo il risultato del City. Che cambia? Niente, dovremo vincere l’ultima e con una vittoria 1-0 non cambiava niente. Erano tutti arrabbiati e si vede in campo da quando siamo tornati. I giocatori li devo fermare in allenamentio e mi piace, vuol dire che sono tutti carichi. In allenamento sono 2-3 giorni che ho 24 giocatori, farò delle scelte, ma prego per farle tutta la stagione. Anche Yanga-Mbiwa ci sarà domani ed è una grande notizia

L’obiettivo per Natale?
Solo i 3 punti domanica, nessun altro. So con chi giocheremo fino a Natale, ma se mi dite con chi giocheremo le prime tre partite di gennaio non lo so e non mi interessa

Dopo il Cska i giocatori sembravano delusi… Le parole di De Sanctis… Non si è incrinato nulla?
Grazie per la domanda. Morgan ha fatto qualcosa di fantastico. Tutti eravamo delusi e arrabbiati, questa cosa mi piace da morire, vedere i giocatori così. Poi Morgan ed anche io siamo andati a parlare con delusione, ma il futuro ha poi dimostrato che non ci potevamo qualificare. Morgan si era dimenticato di dire che anche lui era colpevole, non più degli altri. se non ci sono errori le paritte finiscono 0-0. Morgan ha fatto una cosa fantastica dicendo che anche lui è colpevole. Lo spogliatoio è unito e vive a meraviglia insieme