martedì, luglio 16, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Sorridente, anche se ancora seduto sul suo letto d’ospedale. Fabrice Muamba ha postato sul suo account Twitter una sua foto, tornando così a comunicare direttamente con i suoi tifosi e non solo per la prima volta dall’arresto cardiaco dello scorso 17 marzo, quando è collassato in campo nella gara di FA Cup a White Hart Lane contro il Tottenham. Così era iniziata la giornata, nel giro di poche ore però arrivano altre due terribili notizie: E’ morto, stroncato da un attacco cardiaco, Francesco Mancini, detto Franco, ex portiere e negli ultimi tempi preparatore dei portieri della squadra allenata da Zdenek Zeman. Mancini, 43 anni, è stato trovato agonizzante dalla moglie nella sua abitazione verso le 17. Immediata la chiamata al 118 che, però, ha potuto solo prendere atto della morte del portiere. Proprio a Zeman è legata gran parte della carriera di Mancini. Fu lui, infatti, a difendere i pali del “Foggia dei miracoli” in serie A proprio con Zeman in panchina. L’altra notizia arriva ancora dall’Inghilterra: il capitano dell’Aston Villa Stiliyan Petrov è malato di leucemia acuta. E’ stato lo stesso club di Birmingham a dare la notizia, spiegando che il centrocampista bulgaro, 32 anni, ha già iniziato le terapie del caso. ”Stiliyan ha avuto la febbre dopo l’ultima partita di campionato contro l’Arsenal e le analisi a cui è stato sottoposto hanno evidenziato la malattia”, si legge nel comunicato apparso sul sito internet della societa’ inglese. ”In attesa di maggiori informazioni sulla salute di Stiliyan, l’Aston Villa si e’ gia’ mossa per aiutare lui e la sua famiglia”, prosegue la nota del club di Premier League. Petrov è uno degli idoli più amati di Villa Park: acquistato nel 2006 per 7,5 milioni dal Celtic, ha collezionato 185 presenze nel massimo campionato inglese. In passato, prima dei sette anni a Glasgow, aveva indossato anche la maglia del CSKA Sofia. Difficile non pensare anche a Eric Abidal, terzino del Barcellona già operato per un tumore al fegato e ora costretto a sottoporsi, nelle prossime settimane, a un trapianto dell’organo.

blitzquotidiano.it

Per Corederoma
Paolo Nasuto