domenica, dicembre 15, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Allo stadio Bentegodi ci sono sempre difficoltà per i tifosi cesenati al seguito, ma chi pensava che i problemi fossero limitati alle gare contro l’Hellas, da ieri si deve ricredere. Eppure c’erano tutti i presupposti perchè la giornata si svolgesse in un clima pacifico e sereno, considerati gli ottimi rapporti tra il Coordinamento club Cesena e quello degli Amici club Verona. I problemi infatti sono sorti con gli steward e le forze dell’ordine, che hanno rovinato l’atmosfera amichevole e di festa che si era creata grazie ai tanti piccoli tifosi presenti. Proprio i piccoli tifosi sono state le prime vittime al limite dell’assurdo. Dopo essersi sfidati in mattinata, le due giovani tifoserie si erano date appuntamento nel settore distinti per guardare e tifare insieme, ognuno con i propri colori. Invece al momento di entrare, lo striscione “salvatevi, noi ci crediamo”, preparato dai cesenati, non ha superato il vaglia degli steward che non lo hanno fatto entrare perchè non ignifuco, al punto che alcuni bambini amareggiati sono scoppiati a piangere dalla delusione. La stessa sorte in curva è toccata in curva ai tifosi del Club Kick-off sempre con la stessa motiviazione precedente. Ma non è finita, alle 14.55 la polizia voleva perquisire per motivi di ordine pubblico un pullman, sotto consiglio del presidente dei Clubs Checchia, l’autista si è rifiutato perchè le forze dell’ordine erano prive di regoalre autorizzazione. A quel punto la polizia si è limitata ad annotare i dati dell’autista.

Dodicesimouomo.net

Per Corederoma
Paolo Nasuto