venerdì, novembre 22, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Abbiamo saltato l’appuntamento di venerdì scorso per fare un’unica n.l. di commento finale alla nostra stagione.
Ma la stagione non è finita, manca la parte più bella.Noi intanto possiamo gonfiarci il petto per due motivi:
IL PRIMO:  ORGOGLIO E DIGNITA’
Abbiamo lottato su ogni campo, in ogni competizione, al limite delle nostre possibilità, questo vogliamo dalla nostra Roma e questo la nostra Roma ci ha dato. Possiamo solo essere orgogliosi e fieri.
IL SECONDO: IL PIACERE DELL’ONESTA’
Leggere le intercettazioni e vedere che noi siamo completamente estranei a questo sistema mafioso che governa il calcio italiano, che ci ha solo e sempre danneggiati non può che aumentare ancora di più i motivi di orgoglio e fierezza. Grazie ai dirigenti e al presidente noi siamo sempre andati contro.

“La Gea è un’associazione a delinquere” tuonò il presidente qualche anno fa; fu deferito:  CHIEDETEGLI SCUSA!

“E’ difficile vincere in 11 contro 14” disse il capitano dopo la partita dello scorso anno rubata dai  ladroni; fu deferito e multato: CHIEDETEGLI SCUSA e RIDATEGLI I SOLDI !

A Zeman Vialli implicato in altri scandali (doping, droga)  dette del terrorista, CHIEDIGLI SCUSA e pensa allo skyfo che hai fatto te: ne risponderai ai magistrati.

Tutto il mondo del calcio poi, soprattutto i giornalisti prezzolati che l’hanno sempre attaccato (su commissione si apprende ora) deve solo imparare dal boemo, uomo onesto e leale, capace e testardo, che ha preso denuncie e querele, ha perso la possibilità di insegnare il suo bel calcio a causa di questa cupola con la licenza elementare in tasca e l’arroganza dei potenti che si sentono intoccabili.
IN GINOCCHIO DI FRONTE AL BOEMO luridi venduti (Tosatti ?? Biscardi ?? DEVONO ESSERE RADIATI DALL’ORDINE DEI GIORNALISTI E NON DEVONO PIU’ POTER SCRIVERE E COMPARIRE IN TV), e imparate dalla  sua onestà.

COREdeROMA poi da sempre è contro la triade, il palazzo, la lega e l’AIA e ha sempre denunciato questo stato di cose.
Decine di copertine, newsletter, editoriali, tutti datati e firmati e ancora presenti nei nostri archivi, testimoniano quante volte gli abbiamo gridato in faccia “ladri !!”, quante volte abbiamo sollevato dubbi su questi presunti errori di valutazione arbitrali, quanto abbiamo urlato a Rosella Sensi per non accodarsi al sistema e per fortuna si è ravveduta in tempo.  Della Valle no, Lotito no, hanno cercato complicità e favori e dovranno pagare anche loro per questo, chi chiede favori illeciti è colpevole quanto chi li concede.
Ma più di tutti dovrà pagare la Juventus, in un anno di intercettazioni è emerso il peggio del peggio, è una vita che agiscono così, non un anno. Cento anni di intercettazioni servirebbero per infilare nel retto il righello che Boniperti mandò a Viola, per ridare scudetti rubati a Roma, Lazio, Fiorentina, Inter, Torino.
Sono cresciuto come tanti di noi con la certezza che la Juve rubava, ora che è nero su bianco che nessuno mi venga mai più a dire che siamo “piagnoni” che gettiamo fango perché non abbiamo la “mentalità vincente”, perché non vinciamo.
Me lo diceva mio padre da quando ero piccolo, – la juve ruba e comanda a suo piacere – ci sono cresciuto, non ho buttato la mia vita e il mio pensiero e mio padre uomo mite e schietto mi ha sempre detto la verità.

IN GALERA, IN SERIE C E FUORI DAI COGLIONI LADRI RUFFIANI PROSTITUTE FACCENDIERI E MISERABILI PREZZOLATI 

Per COREdeROMA
GG

Ps – non andiamo in vacanza con questa n.l., commenteremo insieme a spot questa estate torrida che spazzerà via per sempre gli immondi dal nostro calcio, e se non dovesse accadere,  tutti in piazza, in tutta Ita(G)lia e boicotteremo tutto, mondiali, campionato, abbonamenti sky.
Questa volta non la passeranno liscia.