lunedì, ottobre 14, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Piero Sandulli è il cavallo di Troia (non parliamo della madre, non fraintendeteci) su cui si sono basate le speranze dei nuovi arroganti in un paese dove uno schieramento politico piazza Previti ministro dell’Interno e l’altro, per non essere da meno, propina Mastella.Cosa ci si può aspettare dalla “iustitia” ?

Neanche la bailamme messa su  dai media che invocavano la “vera giustizia” e “non le penalizzazioni a discapito dei tifosi” poteva scalfire l’impianto formato da magistrati abituati a combattere contro mafia e politica. I paladini vocianti sulla stampa e in video non si sono arresi:  consapevoli del muro fatto di legge e di morale hanno cavalcato scientificamente l’opinione pubblica creando quell’humus fertile affinché i vermi potessero muoversi e germinare nel grado successivo di giudizio.

Presto fatto, un colpo di spugna: Carraro un gentiluomo, Galliani un birichino; Moggi e Giraudo colpevoli semplicemente perchè da tempo presi a calci in culo dai padroni e quindi perseguibili. Lotito? Semi colpevole. La Lazio? Semi innocente. I Della Valle? Semi colpevoli più uno. La Fiorentina? Semi innocente meno uno. La sentenza? Un’ignobile cialtronata che consacra alla storia del calcio passata e futura questi esempi mirabolanti di sportività come un Lotito, che telefonicamente sghignazzava con i suoi accoliti per la malattia del presidente Sensi, come i Della Valle a cui sono bastate due partite perse e un posto al banchetto degli avvoltoi per entrare a fa parte in maniera sporca di quel sistema da abbattere secondo i loro roboanti iniziali e progressisti proclami.

Strano: la juve resta in B. Noi l’avremmo mandata in Champions con il Milan a rappresentarci degnamente.
ITALIA SI’ ITALIA NO…. SE FAMO DU’ SPAGHI….

Si può sperare in un calcio più pulito? In un paese più pulito soprattutto? Siamo molto scettici.
Dove gira la pecunia girano gli squali. Chi sono questi nuovi arrivati? Sportivi appassionati? Amanti del calcio?
Lotito? Non sa nemmeno dove sia di casa il calcio, non sa qual è la curva occupata dai suoi tifosi, la storia della sua squadra che ripete dove averla imparata a memoria come facevamo noi a scuola da ragazzini per mascherare il fatto di non aver studiato.

I Della Valle ? Se fossero amanti del calcio tra la gamma delle calzature prodotte ci sarebbero stati gli scarpini con i tacchetti magari.
Questa gente è il male del calcio, sono arrivisti che cercano la notorietà che il calcio gli offre, il minestrone nel quale risciacquare giroconti, non sanno di calcio non sono uomini di sport, non sono uomini.

Hanno l’arroganza di parlare in TV, dare del riconglionito a un uomo onesto come Guido Rossi perché sanno che sono impuniti (in un paese democratico che non meritano ad attenderli non ci sono più ragazzi col passamontagna che li aspettano sotto casa).
Ai miei figli e ai vostri, a noi stessi, ci è stato dato l’oppio che ottenebra menti e braccia, si chiama con vari nomi ma è sempre la stessa droga: internet, sky, playstation, computer, cellulari, suonerie, chat, forum, sms, mms, quick cam.

Il messaggio è chiaro:
Litigate virtualmente, giocate a casa vostra anzi in camera vostra,  fatevi le seghe davanti al computer, mandate messaggi anonimi, spacciatevi per qualcun altro, ma soprattutto non rompete il cazzo in giro che abbiamo da guadagnare, anzi dateci 0,10 cent che vi mandiamo la suoneria. 0,10 cent moltiplicato 10 milioni di probabili coglioni fanno 1 milione di euro in un millisecondo.
Aggiustiamo la moviola, correggiamo le tette di questa ragazza, facciamo un po’ di morphing, chiama Carraro che ci sono gli europei da fare in Italia e abbiamo 12 schifosi stadi da fare a pezzi e da ricostruire più schifosi di prima ! A proposito, facciamo una maglietta con scritto vergogna !! La vendiamo sia ai condannati che si sentono defraudati, sia a quelli che non c’entrano niente che si sentono defraudati: la produciamo in Cina, 1 centesimo a maglietta, 10 centesimi per l’etichetta rigorosamente tricolore e la vendiamo a 20 euro a 20 milioni di coglioni.

In tutto questo schifo speriamo che non ceda la mano Rossi, e abbia la forza di scrivere delle regole per evitare che gentaccia come quella che abbiamo ora nello sport italiano non possa sguazzare e proliferare, e ci sia una parvenza di regolarità.

PO POPPOPO POPO POOOOO …..
W Zidane, W Nedved W Mao Tze tung !!