venerdì, Giugno 14, 2024 Anno XXI


da ilmessaggero.it

Angelo OgbonnaMaarten Stekelenburg e Josè Angel Valdes in entrata, ma anche tanti giocatori in uscita. Mentre spunta l’ipotesi di Angelo Ogbonna, centrale del Torino e della nazinale, per la difesa. A 48 ore dall’apertura ufficiale della sessione estiva del calciomercato, la Roma fa il punto della situazione.

A Milano si sono incontrati il direttore sportivo Walter Sabatini e il futuro amministratore giallorosso con delega alle finanze Claudio Fenucci per pianificare la strategia da seguire nei prossimi giorni. Il ds giallorosso, dopo l’operazione Krkic col Barcellona, è pronto a chiudere per un altro Under 21 spagnolo espressamente richiesto dal nuovo tecnico Luis Enrique, ovvero Valdes. Secondo la stampa catalana, Roma e Sporting Gijon avrebbero già trovato un accordo per il terzino sinistro sulla base di 4,5 milioni di euro, e il club iberico starebbe solo aspettando il fax di conferma dei giallorossi. Su Angel si era mosso anche il Barcellona ma, stando al quotidiano ‘Sport’, l’offerta dei blaugrana non avrebbe soddisfatto la dirigenza dello Sporting.

Nove sono invece i milioni che Sabatini potrebbe alla fine dover mettere sul piatto dell’Ajax per strappare Stekelenburg. Il numero uno olandese è il vero obiettivo della Roma, sempre alla ricerca di un portiere titolare da regalare a Luis Enrique prima dell’inizio del ritiro (appuntamento il 13 luglio a Trigoria). Praticamente fatta per Loic Nego, terzino destro svincolato dal Nantes, con cui manca solo la firma.

L’altra gatta da pelare per Sabatini e Fenucci sono le cessioni. Il ds ha infatti la necessità di piazzare un discreto numero di giocatori (al momento il rischio è di partire per il ritiro con una rosa extralarge da 40 elementi), anche per arricchire il budget di mercato, mentre il futuro ad ha l’obbligo di abbattere di almeno un 20% il monte ingaggi. Ecco perché Sabatini ha parlato col Torino di Julio Sergio e Guberti, ma anche del difensore centrale granata Ogbonna, 23enne italiano di origini nigeriane.

Tra i nomi in uscita ci sono poi anche Menez e Vucinic. Il francese, con l’arrivo ufficiale di Leonardo al Psg (previsto per il weekend), potrebbe presto riprendere la strada di Parigi; il montenegrino invece, dopo esser stato accostato alla Juventus, potrebbe diventare presto l’obiettivo principale della nuova Inter di Gasperini. Per arrivare all’attaccante, però, non potendo più inserire nella trattativa Viviano (che alla Roma non servirebbe più con l’arrivo di Stekelenburg), il club nerazzurro potrebbe pensare a Santon e Pandev. Quest’ultimo soprattutto è da sempre un pallino di Sabatini (che lo avrebbe voluto anche al Palermo), e arriverebbe nella Capitale conoscendo bene l’ambiente dopo l’esperienza alla Lazio.