martedì, maggio 21, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


MARCATORI: Totti (R) al 38′ p.t.; Zanetti al 43′ (I) s.t.

INTERNAZIONALE (4-3-2-1): Julio Cesar; Maicon, Burdisso, Chivu, Maxwell; Zanetti, Cambiasso (dal 12′ s.t. Balotelli), Vieira; Stankovic (dal 1′ s.t. Suazo), Figo (dal 19′ s.t. Pelè); Crespo. (Toldo, Materazzi, Rivas, Maniche). Mancini.

ROMA (4-2-3-1): Doni; Cassetti, Mexes, Ferrari, Tonetto; Pizarro (dal 15′ s.t. Aquilani), De Rossi; Taddei (dal 41′ s.t. Juan), Perrotta, Vucinic (dal 32′ s.t. Giuly); Totti. (Julio Sergio, Antunes, Brighi, Mancini). All. Spalletti.

ARBITRO: Rosetti di Torino

NOTE: serata umida, campo in discrete condizioni; spettatori 48.717. Espulso Mexes (R) per doppia ammonizione (c.n.r. e g.s.) al 38′ s.t. Ammoniti Burdisso (I) al 6′ s.t., Taddei (R) all’11’ s.t. per gioco scorretto; Balotelli (I) al 46′ s.t. per c.n.r., Perrotta (R)al 49′ s.t. per g.s. Angoli 5-2: Recuperi: 1′ p.t. 4′ s.t. Inter in 10 dal 20′ s.t. dopo l’infortunio di Maxwell.

Video

Guarda le Pagelle

Interviste:
“Fa male perdere una vittoria in questo modo all’88′. E’ un grande rimpianto, potevano sfruttare un’occasione d’oro”.
Se Mirko Vucinic mette il dito nella ferita di un successo sfumato, Ferrari e Totti aggiungono un po’ di sale sull’episodio chiave, quello dell’espulsione di Mexes. “Questo non è stato un aiutino. È stato un bell’aiutone all’Inter – attacca il capitano giallorosso – se è finita? Non è mai cominciata…”.
Ferrari: “Crespo aspettava da dieci minuti di prendere un fallo che portasse alla seconda ammonizione di Mexes”. “Lì si è deciso tutto – chiude Vucinic – perché in 10 abbiamo preso il gol di Zanetti”.