mercoledì, Gennaio 29, 2020 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


Presentazione terzo turno preliminare Uefa Europa League 2009-2010

AS ROMA – K.A.A. Gent (Belgio)
Andata giovedi’ 30 luglio 2009 – Stadio Olimpico (Roma)
Arbitra il sig. Gomes Costa della federazione portoghese
Ritorno giovedi’ 6 agosto 2009 – Stadio Jules Otten (Gent, capienza 12919 spettatori)
Arbitra il sig. Gräfe della federazione tedesca

“These were the best of times, I’ll miss these days”

Il sinistro di Tonetto alle stelle restera’ per un certo tempo (speriamo per poco) l’ultimo fotogramma di una Roma che si era abituata al palcoscenico piu’ importante del mondo per squadre di club: la Champions League.
Dopo la rivoluzione che ha fondato quest’ultima creando i presupposti per la cancellazione della Coppa delle Coppe, l’Uefa e’ arrivata alla decisione di eliminare anche la coppa che portava il suo nome per crearne una nuova, l’Europa League, nuova solo nel nome ma col suo bel logo giallorosso.

Col sesto posto ottenuto in campionato, la squadra al cui timone e’ stato confermato Spalletti e’ stata ammessa di diritto a questa nuova competizione, col terzo coefficiente piu’ alto dopo Werder Brema e Villareal. A quasi un mese dall’inizio del campionato siamo cosi’ chiamati a giocarci il terzo turno preliminare di un torneo lunghissimo che finira’ ad Amburgo il 12 maggio 2010. Non vi annoieremo ancora troppo con il format dell’Europa League che prevede, prima dei sedicesimi, gironi da quattro squadre (anziché 5 come da ultime edizioni Uefa) e i cosiddetti playoffs, che non sono altro che il quarto turno preliminare in programma il 20 e 27 agosto (sorteggio il 7 agosto alle 13.30 a Nyon), a cavallo della prima di campionato.

Il calcio moderno e la crisi che colpisce tutti i clubs (Real Madrid e altri che possono permettersi forti debiti esclusi) ha portato ad una curiosa novita’, il ritiro “posticipato”. Infatti, a causa delle date del mercato, le squadre non vanno piu’ in ritiro con la nuova rosa ma con quella della stagione precedente, salvo poi cominciare le competizioni con altri effettivi, a fine agosto.
Quindi, in piena estate 2009, non e’ strano trovare nella Roma il solo viso nuovo di Guberti, a cui aggiungere il rientro dei prestiti. Non molto differente e’ la situazione delle altre squadre, ma a Roma, si sa, piace la polemica e Rosella Sensi resta comunque nel mirino di una parte rumorosa della tifoseria.

Per motivi ufficiali di ordine pubblico i biglietti delle squadre ospiti sono venduti nel paese d’origine dei tifosi. Questo crea un problema a quelle tifoserie che hanno supporters un po’ ovunque, e questo e’ il caso della Roma. Vorremmo sottolineare che questa volta la societa’ giallorossa ha concesso la vendita di un certo numero di tagliandi direttamente a Gent.

Quale Roma affrontera’ i belgi de La Gantoise (in francese la citta’ si chiama Gand, Gent in fiammingo e Ghent in inglese) ?
Le notizie sono poco confortanti: la Roma comincia la nuova stagione come ha passato e terminato la scorsa, tra una miriade d’infortuni. La rosa e’ attualmente la stessa dell’anno scorso e vale comunque piu’ del sesto posto. Restano molti dubbi sulle motivazioni e la resistenza di alcuni elementi nonché sul modulo tattico.

In attesa di schiarite lasciamo che sia il campo a parlare contro i “Buffalo’s” di Gent, un soprannome che ricorda i pellerossa coi colori sociali biancoblù (tra l’altro gli stessi del Genk, incontrati in Champions League alcuni anni orsono). L’associazione atletica reale, all’origine del KAA della denominazione, ha un albo d’oro molto poco fornito: due coppe nazionali a venti anni di distanza (1964 e 1984). La societa’, che ha gia’ 109 anni ed e’ la settima in assoluto ad essere stata fondata in Belgio, e’ arrivata terza col Club Brugge, ad anni luce da Standard Liegi e Anderlecht che si sono giocate il titolo allo spareggio.
Tra gli allenatori recenti, ex giocatori belgi in Italia o reduci dell’Euro ’80 (Vandereycken, Clijsters) fino all’attuale, l’ex portiere della nazionale Michel Preud’homme.
Lo sponsor principale e’ la cassa di risparmio VDK. Non stupitevi se il nome del giocatore non si dovesse trovare sulle spalle, usate per un altro spazio pubblicitario. I nomi sono stampati semplicemente sul… fondoschiena.
L’esordio in campionato e’ previsto il 2 agosto a Bruges contro il Cercle, probabilmente il motivo della richiesta d’inversione del campo, oltre alla previsione di un buon incasso (i biglietti sono stati messi in vendita in contemporanea a quelli della trasferta).
La rosa e’ il solito misto di talenti locali, scorbutici slavi e giovani speranze africane.

Nel turno precedente il Gent ha evitato l’eliminazione dai bielorussi del Naftan siglando il 2-1 in trasferta al 90° e vincendo di misura il ritorno davanti a 6600 spettatori. In gol Maric e El Ghanassy.
Il ritorno, in programma alle ore 20.30, potrebbe essere una bella occasione per visitare questa parte del Belgio. Gent fa concorrenza a Bruges per la sua bellezza: per la vista delle case sui canali, soprattutto se illuminati di notte, la cattedrale di San Bavon, la torre campanaria, il ponte di San Michele, il castello dei Conti, il Graslei, cioe’ l’antico porto medievale e il suo quartiere.
Gent resta poi vicinissima sia alla piu’ turistica Bruges che al mare del Nord (Ostenda e Zeebrugge).

Il sito del KAA Gent, in fiammingo, e’ http://www.kaagent.be.
Per i tifosi che volessero cogliere l’occasione per fare un po’ di turismo segnaliamo http://www.visitgent.be disponibile in olandese, francese, inglese, tedesco e spagnolo.