sabato, dicembre 15, 2018 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


da romanews.eu

contestazione UniCreditIeri era stata annunciata. Oggi, intorno alle 15,00, inizia la contestazione dei tifosi romanisti presso la sede di Unicredit, banca creditrice nei confronti di Italpetroli, attaccata ieri dall’avvocato Nicola Irti, legale del gruppo Fioranelli, in merito alla cessione della Roma. I sostenitori, circa trecento, aprono la loro protesta, cantando “Campo Testaccio” per poi passare a cori denigratori rivolti all’indirizzo dell’attuale dirigenza: si passa da “Rosella Sensi bla, bla, bla” ad “Andate a lavorare”. Il numero di tifosi aumenta con il passare dei minuti. La zona è comunque presidiata da un gran numero di forze dell’ordine.

Intorno alle 15.15 la stuazione si scalda, esposto uno striscione contro la banca e il Ceo di Unicredit Alessandro Profumo: “Profumo, se non vendi puoi dire addio al conto di due milioni di romanisti”. Verso l’amministratore di Unicredit anche cori di protesta, così come nei confronti dell’istituto: “Questa banca ci ha rotto il c…”. Alcuni supporters hanno poi bloccato alcune vetture lungo la strada.

Alle 15.30 i tifosi sono almeno trecentocinquanta in via Tupini. Continuano cori contro i dirigenti dell’istituto bancario. “La Roma a Fioranelli” il motivo dominante della protesta dei tifosi. I presenti, per nulla intimoriti dal caldo dell’estate romana, hanno poi acceso fumogeni.

Dopo 45 minuti di tensione la contestazione è andata disperdendosi. Dopo alcuni minuti di silenzio, però, i tifosi presenti hanno riacceso la loro protesta facendo esplodere tre bombe carta e riprendendo i cori contro Unicredit.

16.30: Insulti di vario genere rivolti dai tifosi verso i dipendenti che lasciano la sede di Unicredit. La polizia è dovuta intervenire per evitare che la situazione, già abbondantemente surriscaldata, degenerasse.

Alle 17,00 i toni della contestazione sono decisamente ridimensionati, così come il numero dei presenti. Una curiosità: sotto la sede di Unicredit è passato a bordo della propria autovettura l’attaccante della Roma e del Brasile Julio Baptista, di rientro dalla Confederations Cup in Sudafrica

da asca.it

UniCredit BancaNon sara’ avviata nessuna procedura per la messa in mora di Italpetroli, il gruppo della famiglia Sensi titolare del pacchetto di controllo di As Roma. A escludere questa ipotesi e’ il vicepresidente di Unicredit, Fabrizio Palenzona, ospite oggi di un convegno promosso a Milano dalla Fondazione Italianieuropei.

“Bisogna sempre parlare con le persone”, ha puntualizzato Palenzona che pero’ non ha voluto commentare le dichiarazioni di Nicola Irti dopo il fallimento delle trattative con Fioranelli.

Mario Alberto Santanada calciomercato.com

A sorpresa, è la Roma di Luciano Spalletti la squadra favorita per l’acquisizione dell’esterno destro d’attacco viola Mario Alberto Santana. Il giocatore, che pare essere finito sul mercato dopo che la Fiorentina ha iniziato un pressing su Marco Marchionni, a solo due mesi di distanza dall’esercitazione dell’opzione per il rinnovo del contratto, nonostante sia nel mirino della Sampdoria ha apprezzato le avances del club giallorosso.

Spalletti apprezza moltissimo la duttilità tattica di Santana, e visti i colloqui sull’asse Roma-Firenze per Cassetti, ecco spuntare la trattativa per il 27enne di Comodoro Rivadavia.

Valerio VirgaIl ventitreenne centrocampista Valerio Virga probabilmente non partirà con i suoi compagni della Roma per il ritiro di Brunico. L’ex campione d’Italia Primavera nel 2005 infatti sembrerebbe in procinto di passare al Modena. L’anno scorso ha giocato l’ultima parte della stagione in prestito al Novara, e ha un contratto con la Roma fino al 2010.

Filipe Gomes Ribeiroda Gazzetta dello Sport – TMW

Il giovane brasiliano Filipe ha firmato con il Siena: il centrocampista era in scadenza di contratto e aveva espresso più volte la volontà di giocare con continuità, magari in una squadra meno blasonata, dopo qualche presenza in giallorosso. Talento portato in viola da Pantaleo Corvino, Filipe fu prelevato dalla Roma dopo il grave infortunio al ginocchio che costrinse la Fiorentina a rescindere il contratto e che, soprattutto, fermò bruscamente la sua carriera dopo le stagioni positive con il Vasco da Gama.

da utronlus.it

UTR a San GregorioIl Tifo è Amore, gioia, dolore e solidarietà

Il Roma Club Frascati “Amedeo Amadei” con la preziosa collaborazione dei Roma Club Liegi “Francesco Totti”, B.I Eurosistemi Roma “Franco Sensi”, Luco dei Marsi, Velletri Giallorossa “Alessio Cavola”, Aics Roma e il patrocinio dell’Unione Tifosi Romanisti ha trascorso una giornata (Domenica 28/06/2009) al campo di San Gregorio.

Con la collaborazione della Croce Rossa Italiana – Sez. Abruzzo che dirige il campo si è pensato di organizzare una giornata Romana e Romanista per dar modo agli stessi volontari presenti al campo di tirare un po’ il fiato e rilassarsi con musica e cucina romana.
Ebbene , in accordo con lo chef del Campo (il super tifoso giallorosso David )si è deciso il menù, le quantità di merce necessaria a cucinare per gli oltre 500 ospiti del campo e assieme ai responsabili e alla splendida Marianna (resp. Eventi sociali) abbiamo censito tutti i ragazzi della tendopoli dai 2 mesi ai 18 anni, dividendoli per taglie e altezze.

Ieri mattina è partito alle 5.30 un gruppo in avanscoperta con un furgone da Frascati per raggiungere San Gregorio con le cibarie, bandiere e striscioni e decorare la tendopoli in tempo per accogliere gli altri tifosi sopraggiunti più tardi con un pullman partito alle 8.00 da Frascati, abbiamo operato in 45 persone suddivise tra cucina, intrattenimento adulti e bambini.

Alle 10.00 eravamo tutti operativi, iniziava a bollire il sugo, si sbucciavano le patate (50 Kg.), si preparava la crema pasticciera per il dolce e si cominciava a radunare i ragazzi della tendopoli presso il campetto da calcio (realizzato dai volontari CRI) per organizzarli e dividerli in 4 squadre che nel pomeriggio avrebbero disputato un mini torneo.
Arrivavano nel frattempo anche i ragazzi da Luco dei Marsi che nel piazzale principale del campo hanno scaricato e messo in funzione un toro meccanico con tanto di gonfiabile giallorosso per la gioia di grandi e piccini.

Una squadra ha iniziato a decorare la tenda mensa con bandiere e striscione, ad apparecchiare accuratamente con tovagliato rigorosamente giallorosso curando tutti i particolare che permettessero agli ospiti del campo di trascorrere il pranzo della Domenica in un tendone particolarmente caldo ed accogliente.

In cucina si lavorava freneticamente mentre la radio diffondeva canzoni romane e inni giallorossi in tutte le versioni, si infornano le salsiccie con le patate e ci si prepara ad un breefing organizzativo.
Lo chef ci impartisce le disposizioni per il servizio e ci suddivide ai vari reparti di sporzionamento.

Veniamo al menù e alle quantità che si sono rese necessarie

– Bucatini all’Amatriciana ( 50Kg. Bucatini, 15 Kg di guanciale, 30 kg. di pelati e 5 kg. di Pecorino Romano
– Salsicce al forno con patate ( 30Kg di salsicce e 50 Kg di patate)
– Porchetta di Ariccia (2 porchette intere del peso totale di Kg 88)
– Insalata
– Pane (70 Kg. di pane del forno “AMADEI” di Frascati”)
– Ciambelle secche

Tutti pronti e alle 13.00 in punto iniziamo il servizio, gli ospiti diligentemente incolonnati sfilano davanti a noi incuriositi e vogliosi di assaggiare le specialità romane da noi preparate, nella sala si levano cori romanisti e dopo un ora di servizio abbiamo servito tutti… ma ora tocca a noi.
Per lo staff e per tutti noi è previsto anche un bicchiere di vino di Frascati cosa che per ovvi motivi non poteva essere distribuito agli ospiti.

Dopo il pasto alcuni di noi si dedicano al lavaggio pentole e riordino vassoi, gli addetti al torneo di calcio lo raggiungono e cominciano le sfide , mentre un altro gruppetto coordina e da il via al torneo di briscola per adulti.

Lo staff di cucina si riporta sul campo di battaglia per realizzare la torta giallorossa da servire alle 18.00 per merenda in occasione delle premiazioni e della consegna doni.
La torta delle dimensioni di cm 2 per 1,5 fa in fretta a prendere corpo, chi stende il pan di spagna, chi lava e taglia le fragole, e chi con santa pazienza perché lo sbattitore è di quelli domestici inizia a montare la panna.
Daniela Miconi infatti ha trascorso quasi 2 ore solo per il montaggio panna (18 litri), ma comunque le ultime decorazioni sono pronte in tempo utile per l’arrivo degli ospiti del campo.

Premiazioni, coppe, medaglie per tutti e targhe personalizzate per i responsabili della CRI, ed è arrivato il momento della consegna dei doni ai ragazzi. Ogni ragazzo del campo ha ritirato un pacco a lui intestato con materiale sportivo nuovo .

Alle 20.00 è ora di ripartire, stanchi morti ma soddisfatti per aver regalato una giornata diversa dalle altre a chi in questo momento non può viverla serenamente tra le mura della propria casa.
Salutiamo tutti i volontari della CRI e ci lasciamo convinti di rivederci presto perché quest’evento ci ha permesso di conoscere nuovi amici

Grazie a tutti quelli che ci hanno aiutato e hanno reso possibile questa giornata meravigliosa