sabato, dicembre 15, 2018 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


La rosa dell'AS Roma 1985-86
Presidente:
Dino Viola
Allenatore:
Sven Goran Eriksson
Capitano:
Carlo Ancelotti
Campionato nazionale
Risultati
Data Marcatori Note
Andata
08/09/1985 Atalanta Roma 1-2 Pruzzo, Nela
15/09/1985 Roma Udinese 1-0 Giannini
22/09/1985 Bari Roma 2-0
29/09/1985 Napoli Roma 1-1 Tovalieri
06/10/1985 Roma Torino 2-0 Conti, Tovalieri
13/10/1985 Avellino Roma 1-0
20/10/1985 Roma Fiorentina 2-1 Cerezo (2)
27/10/1985 Inter Roma 2-1 Boniek
03/11/1985 Roma Verona 2-1 Ferroni (aut.), Nela
10/11/1985 Juventus Roma 3-1 Pruzzo
24/11/1985 Roma Milan 2-1 Conti, Cerezo
01/12/1985 Sampdoria Roma 1-0
08/12/1985 Roma Pisa 1-0 Boniek (rig.)
15/12/1985 Lecce Roma 0-3 Boniek (2), Tovalieri
22/12/1985 Roma Como 0-0
Ritorno
05/01/1986 Roma Atalanta 4-0 Boniek (2), Giannini, Pruzzo
12/01/1986 Udinese Roma 0-2 Boniek, Pruzzo
19/01/1986 Roma Bari 2-1 Pruzzo (2, 1 rig.)
26/01/1986 Roma Napoli 2-0 Gerolin, Boniek Splendida la rete di Gerolin
09/02/1986 Torino Roma 0-1 Pruzzo
16/02/1986 Roma Avellino 5-1 Pruzzo (5, 2 rig.) Storica cinquina del Bomber
23/02/1986 Fiorentina Roma 1-1 Pruzzo Decine di migliaia di tifosi invadono Firenze al grido di “Pruzzo o’rey stavolta fanne 6!!”. Una sfortunata autorete di Boniek interrompe la sequenza di vittorie
02/03/1986 Roma Inter 3-1 Graziani (2), Gerolin
09/03/1986 Verona Roma 3-2 Pruzzo (2) Il secondo gol di Pruzzo con una girata al volo da fuori area è da cineteca del calcio. Il giornalista Stinchelli scriverà uno storico articolo dando degli “Ascari” ai veronesi che erano stati derubati dalla Juve in coppa Campioni e si erano impegnati alla morte contro la Roma
16/03/1986 Roma Juventus 3-0 Graziani, Pruzzo, Cerezo Indimenticabile partita, con uno stadio interamente coperto di giallorosso, un tifo infernale e una Roma spettacolare in campo.
Il Bomber segna e correndo sotto la Sud lancia la moda di togliersi la maglia dopo il gol
23/03/1986 Milan Roma 0-1 Pruzzo
06/04/1986 Roma Sampdoria 1-0 Graziani La Juve perde a Firenze e la Roma segnando in 10 contro 11 si avvicina alla vetta
13/04/1986 Pisa Roma 2-4 Volpecina (aut.), Caneo (aut.), Bonetti,
Pruzzo
Pisa viene letteralmente invasa dalle legioni romaniste, a fine partita la Roma è prima in classifica ex aequo con la juventus
20/04/1986 Roma Lecce 2-3 Graziani, Pruzzo Il Lecce retrocesso passa a Roma e la Roma perde primato e campionato. Inspiegabile ancora oggi
27/04/1986 Como Roma 1-0
Formazione tipo: Tancredi, Oddi, Nela, Boniek, Baroni, Righetti, Conti, Cerezo, Pruzzo, Ancelotti, Graziani
Marcatori principali: Pruzzo (19, 3 rig.), Boniek (7, 1 rig.)
Pruzzo vince per la terza volta la classifica cannonieri, la Roma è la squadra con il maggior numero di vittorie (19) e di reti fatte (51)
Classifica
Juventus 45 Como 29
Roma 41 Verona 28
Napoli 39 Sampdoria 27
Fiorentina 33 Avellino 27
Torino 33 Udinese 25
Inter 32 Pisa 23
Milan 31 Bari 22
Atalanta 29 Lecce 16
Coppa Italia
Data Marcatori Note
VIII Girone
21/08/1985 Messina Roma 1-0
25/08/1985 Roma Catanzaro 4-1 Pruzzo, Masi (aut.), Boniek, Tovalieri
28/08/1985 Roma Ascoli 3-0 Tovalieri (3)
01/09/1985 Campobasso Roma 0-0
04/09/1985 Bari Roma 0-3 Cerezo, Giannini, Tovalieri
Ottavi di finale
29/01/1986 Roma Atalanta 2-0 Desideri, Di Carlo Primo gol per Ciccio Desideri, prodotto del
vivaio, come Righetti, Di Carlo, Tovalieri e Giannini
12/02/1986 Atalanta Roma 2-1 Graziani
Quarti di finale
07/05/1986 Roma Inter 2-0 Desideri (rig.), Tovalieri
21/05/1986 Inter Roma 2-1 Giannini
Semifinale
28/05/1986 Roma Fiorentina 2-0 Righetti, Tovalieri
04/06/1986 Fiorentina Roma 1-1 Giannini
Finale
07/06/1986 Sampdoria Roma 2-1 Tovalieri
14/06/1986 Roma Sampdoria 2-0 Desideri (rig.), Cerezo Nella Roma che vince questa coppa Italia giocano 11 giocatori del vivaio; la finale la disputano ad esempio Gregori in porta
(Tancredi è ai mondiali), Lucci, Righetti, Desideri, Di Carlo, Tovalieri, Giannini.Ricordiamoli tutti: Gregori, Lucci, Mastrantonio, Bencivenga, Gespi, Petiti, Desideri, Tovalieri, Righetti, Di Carlo, Giannini, oltre a Bruno Conti

Torna allo storico delle partite