lunedì, luglio 22, 2019 Anno XV
          Iscrizione Torna alla Homepage Segnala il sito


da GASPORT – laroma24.it

Daniele De RossiA decidere che domani contro l’Inter, in assenza di Totti, scenderà in campo con la fascia da capitano al braccio, non sarà una mera questione di presenze o di luogo di nascita. Daniele De Rossi, a suo modo, è la Roma. Modo discusso, discutibile, forse con qualche luogo comune, ma indiscutibilmente radicato nel cuore del giallo e del rosso. A rivelarlo è la lunga intervista concessa a «So Foot», in uscita oggi, in cui il centrocampista si racconta, cominciando dal rapporto profondo con Ostia dove è nato – prima dell’ «emigrazione» in centro (non facile a causa della sua fama) – fino al rapporto con Garcia. Cominciamo da qui.

«Ma chi è questo?» «Io non lo conoscevo – dice De Rossi – e ammetto che alla notizia del suo arrivo avevo avuto qualche dubbio. Avevo l’impressione che era stato preso perché non erano arrivati Allegri o Mazzarri, e quando ho digitato su Internet il suo nome la prima cosa che vedo è un video di lui con la sua chitarra che “Pompompero”. Allora dico: “Ma chi è questo tizio?”. Ora Continua >>

A.S. Romada asroma.it

L’AS Roma SpA rende noto di aver prolungato il contratto federale del SIG. WALTER SABATINI, quale Direttore Sportivo della Società, la cui naturale scadenza era prevista per il 30 giugno 2014.

Il nuovo accordo ha durata triennale, con scadenza fissata al 30 giugno 2017.

“Sono estremamente felice che Walter Sabatini e il suo staff siano parte integrante del nostro successo di oggi e che continuino ad esserlo per il futuro”, ha dichiarato il Presidente dell’AS Roma, James Pallotta.

da laroma24.it

Il portale di informazione africano “LA VOIX DE L’AMERIQUE” ha raccolto le parole di Gervinho, che parla delle sue ambizioni con la Roma e con la nazionale della costa d’Avorio. Queste le sue parole:

GervinhoContinuano le lodi sulle sue prestazioni con la Roma. Si ha l’impressione che lei sia rinato.
Sono sempre stato vivo (ride). Stiamo facendo una buona stagione. Sono arrivato in Italia con il mio allenatore, Rudi Garcia, questa è una cosa positiva. Abbiamo fatto un buon inizio di campionato e stiamo continuando. Siamo soddisfatti.

Cosa le piace dell’Italia rispetto al calcio inglese e francese?
Ci sono molte partite in Italia, un po’ come Inghilterra. Quanto a me, il mio successo deriva dal mio allenatore. Lo conoscevo già ed ha mantenuto lo stesso sistema di gioco.

Sarà possibile raggiungere la Juventus?
Tutto è possibile secondo me. La stagione è ancora lunga. Mancano ancora due mesi, sarà difficile ma vogliamo mettere pressione sulla Juventus. L’importante è mantenere il secondo posto e qualificarsi per la Champions League. Continua >>

Vladimir LuxuriaAve Romanari, le Olimpiadi invernali sono finite. Andate in pace. Abbiamo però, nel frattempo, scoperto l’esistenza di Sochi: poco ridente località del sud della Russia sul Mar Nero. Posti strani per noi. Non molto invitanti. Stavamo bene anche quando ne ignoravamo l’esistenza, insomma.
Il signor Wladimiro Guadagno, al secolo il transgender Vladimir Luxuria, ne ha anche scoperto gli edifici della polizia. Niente di grave, non preoccupatevi. Non si è fatto male nessuno.
La paSionaria dell’arcobaleno dei diritti dei gay si era infatti calata da quelle parti per denunciare le politiche poco paritarie dello Zar Putin, anch’egli Vladimiro. Continua >>